Galatina, no allo svuotamento dell’ospedale

Galatina. A chiedere chiarimenti su alcuni provvedimenti intrapresi dalla Asl anche il sindaco di Sogliano, il quale definisce il nosocomio come un bene comune

Galatina. Ad entrare nella polemica sull’ospedale di Galatina anche il sindaco di Sogliano Cavour Paolo Solito. Il primo cittadino chiede in una nota al direttore generale della Asl Valdo Mellone che: “Si adoperi per tutelare l'ospedale, un bene che appartiene a tutto il territorio”. Rilancia l'allarme sul rischio di “svuotamento” dell'ospedale Santa Caterina Novella, dopo le delibere approvate venerdì scorso dalla direzione generale della Asl di Lecce che di fatto subordinano alcuni reparti e alcune specialità, già presenti a Galatina, ad altri presidi sanitari. “Quanto sta avvenendo è gravissimo e deve vedere la massima mobilitazione di tutti coloro che hanno a cuore la salute della cittadinanza – dice Solito – L'impressione è che si stia svuotando silenziosamente un ospedale che funziona, pur con mille difficoltà. Quelle delibere non sono state concertate e neanche comunicate al territorio: il direttore generale Valdo Mellone le ritiri per sgomberare il campo da decisioni calate dall'alto e venga a discutere con gli amministratori e la cittadinanza attiva di tutto il territorio”. “Al sindaco di Galatina Cosimo Montagna – continua il primo cittadino di Sogliano – chiedo poi di adoperarsi fin da subito per impedire un ennesimo scippo ai danni del territorio tutto”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!