PD all'attacco di Gabellone

Interrogazione dell'opposizione in Provincia: 'a distanza di 6 mesi, non risultano novità circa la posa della prima pietra per i cavalcavia di Sternatia e San Cesario'.

Il gruppo consiliare PD a Palazzo dei Celestini, ha presentato un'interrogazione per sollecitare il governo provinciale (a guida di centrodestra), ad una gestione politico-amministrativa della Provincia più efficiente ed efficace. I consiglieri di opposizione Cosimo Durante, Alfonso Rampino, Gabriele Caputo, Roberto Schiavone e Salvatore Piconese scrivono come le “lamentose dichiarazioni del Presidente Gabellone per i mancati trasferimenti statali (peraltro ben compensati dall’entrate derivanti dall’aumento della RC Auto voluto da egli stesso e della sua maggioranza), le ristrettezze dettate dal Patto di Stabilità, non possono assolutamente giustificare che nelle casse dell’Amministrazione provinciale giacciono da anni, pronti per essere spesi, la consistente soma di 5 milioni di euro, stanziati a suo tempo dal CIPE per la costruzione di due cavalcavia ferroviari a Sternatia e San Cesario” L'interrogazione riguarda effettivamente il persistente ritardo inerente l’avvio dei lavori per la costruzione di due sottopassi nei comuni di S. Cesario di Lecce e Sternatia. Ma è l'occasione per un attacco politico a 360°. Continuano gli esponenti PD nel comunicato: “Mentre le aziende chiudono o mettono in cassa integrazione i propri lavoratori, mentre la disoccupazione raggiunge percentuali mai così alte, la Provincia di Lecce tiene ferme cospicue risorse economiche che, di questi tempi se erogate, rappresenterebbero una panacea per l’economia e l’occupazione del territorio salentino. Ci domandiamo: come possiamo immaginare di ricevere dei finanziamenti per realizzare un’importante opera quale potrebbe essere la Metropolitana di Superficie, quando non si riescono a costruire due cavalcavia ferroviari? Ci auguriamo che azioni come questa, continuamente proposte dal gruppo PD servano, per quanto possibile, ad elevare e migliorare le sorti del nostro Salento e della sua gente, alle quali noi del Partito Democratico continuiamo a tenere”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!