Due giorni di cammino contro la 275

Torna al centro dell'attenzione il progetto di ampliamento della Strada Statale 275. Le quattro corsie d'asfalto che rischiano di deturpare un paesaggio secolare.

di Gabriele Caforio Lecce. Il Comitato S.S.275 e SWS Stalker Walking School, in collaborazione con l'associazione Cinema del Reale OfficinaVisioni e Oikos – il progetto per uno stile di vita sostenibile e sostenuti da diverse associazioni del territorio, lanciano un “SoS275. In cammino verso finibus terrae sulla strada senza senso”. Due giorni di cammino da Castiglione a Leuca, Sabato 28 e domenica 29 settembre 2013, per ribadire la propria contrarietà al progetto. Si camminerà lungo il percorso della strada fantasma e presso il Presidio La Casa dei Pellegrini a Lucugnano è prevista una sosta campeggio. “La totale assurdità del progetto – dichiarano i responsabili del Comitato S.S.275 – non è solo dovuta alla distruzione irreversibile del paesaggio, ma al suo anacronismo, alla sua inutilità, al danno economico per il consumo di suolo agricolo, al suo essere sovradimensionato rispetto alla semplice e sensata necessità di rendere l’attuale 275 una strada sicura. L’appello SoS 275 è anche un appello per il rispetto della legalità: quest’opera, che vale 300 milioni di euro e che i politici spacciano per “autostrada parco”, è illegale perché figlia di una montagna di atti falsi, progettata da chi non aveva le competenze per esprimere pareri in merito allo studio d’impatto ambientale”. Programma e adesioni: sul sito www.sos275.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!