BPP cresce ancora alla vigilia del ventennale

Matino. Fusione per incorporazione di BPP Sviluppo in Banca Popolare Pugliese. Il nuovo assetto distributivo potenzia la customer care e il servizio alla Clientela

La Banca Popolare Pugliese festeggerà nel 2014 il suo ventesimo compleanno e per farsi un regalo in anticipo, il 1° ottobre di quest'anno “incorporerà” la sua società partecipata più brillante, la BPP Sviluppo S.p.a. L'azienda è specializzata in finanziamenti e servizi, e da dieci anni svolge attività di promozione e distribuzione di prodotti di finanziamento verso il segmento famiglie. Il progetto di fusione è stato oggetto di autorizzazione da parte della Banca d’Italia e si inserisce, all’interno del Gruppo Banca Popolare Pugliese, nel più ampio processo di razionalizzazione e integrazione di attività; modello distributivo; processi e personale. Con questa operazione si vuole adeguare la struttura del Gruppo al mutato quadro normativo di riferimento introdotto dalla riforma della disciplina degli intermediari finanziari e dei canali distributivi di cui al D.Lgs. 13 agosto 2010 n.141, avendo cura però di non disperdere il valore creato da BPP Sviluppo nel corso degli anni. Oggi BPP Sviluppo, che nello scorso mese di luglio ha festeggiato il proprio decennale, conta su una rete di circa 100 Agenti in Attività Finanziaria presenti anche su territori non serviti direttamente dalla Banca, in 8 diverse regioni, particolarmente in Puglia, Campania, Sicilia e Lazio. La crescita di Bpp Sviluppo è confermata soprattutto dai dati conseguiti, spesso in controtendenza rispetto al sistema: un volume di produzione + 24,4% rispetto a giugno del 2012, un utile netto di esercizio € 539.856 (dati andamentali di Bilancio al 30 giugno 2013) e la gestione, in questi ultimi 5 anni, di ca. 70.000 richieste provenienti da Clientela Bpp e di nuova acquisizione, resa possibile grazie anche al continuo miglioramento delle procedure gestionali. Come detto, la struttura della Società rientrerà nel nuovo assetto distributivo di Banca Popolare Pugliese con l’obiettivo di conseguire la migliore integrazione tra i diversi canali distributivi (intercanalità). Il nuovo assetto distributivo farà perno sull’utilizzo allargato del customer care in grado di fornire assistenza remota, specializzata, a supporto della Clientela e delle reti distributive.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!