FdL: lo start delle Start-Up

Bari. Un mini stand gratuito per ogni giovane idea. Una bella iniziativa della Fiera del Levante da cogliere al volo: c'è tempo fino a questa sera alle 20

E tu che aspetti a prenotare uno spazio gratuito? La 77esima edizione della fiera del Levante spalanca i cancelli ai giovani imprenditori. Uno il comune denominatore: la creatività. Per loro che vivono seguendo l’onda delle emozioni, la campionaria barese diventa una occasione per prenotare uno spazio gratuito, lanciare il proprio business, proporsi e raccontarsi al pubblico, presentare workshop tematici e demo. Dopo il successo dello scorso anno, in cui oltre 180 imprese e associazioni hanno avuto la possibilità di mettere in mostra gratuitamente i propri progetti, l’opportunità si riaffaccia all’orizzonte. La seconda edizione del Salone delle Start-Up e delle Imprese Creative si svolgerà dal 19 al 22 settembre all’interno dei Padiglioni Spazio 7 e 129 (The Hub Bari), e si articolerà in una quattro giorni di iniziative interamente dedicate al mondo delle start-up e dell'attivazione giovanile non solo pugliese, imprenditori, artigiani, creativi e progressisti nel campo del digitale, della moda, della tecnologia, dell’arte, del design, della cultura, dell’innovazione sociale. Via per quattro giornate le incognite che si annidano sulla testa della generazione dei “nativi digitali”. La fiera del Levante diventa un luogo franco per i giovani, una finestra aperta, partecipata e collaborativa. Per rodare i motori, giovedì 19 settembre alle ore 17, si terrà “Start-Up Lab”, un incontro per fare un check up sulle iniziative avviate, un momento di formazione, un punto sull’ecosistema della Puglia che innova e presenta nuove opportunità. Da venerdì i giochi sono aperti. L’invito a prenotare un mini stand per le giornate di venerdì 20, sabato 21 o domenica 22 è rivolto ad associazioni e imprese preferibilmente costituite da meno di 5 anni e formate in maggioranza da persone di età compresa tra i 18 e 35 anni. La prenotazione può avvenire entro le ore 20 di questa sera.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!