Torna la fiera del Levante: fiera in tutti i sensi

Bari. A inaugurare oggi l'edizione numero 77 della Fiera sarà il presidente del Consiglio Enrico Letta

E siamo alla 77esima. Un numero di appuntamenti da far girare la testa per quell’ancestrale privilegio barese. Quest’anno “Fiera, in tutti i sensi”. Suona come una promessa ai visitatori il “claim” pubblicitario ideato per la manifestazione regionale che si terrà a Bari dal 14 al 22 settembre. La vocazione della campionaria del Levante resta anche nell’edizione 2013 quella di un evento destinato al grande pubblico, utile alle imprese per macinare nuove opportunità, garantendo al contempo una maggiore offerta espositiva ai visitatori. All’appello padiglioni dedicati dell’Edilizia Abitativa, con le tecnologie innovative e i maggiori produttori di infissi, pavimenti, rivestimenti, arredi; rivenditori di macchine e attrezzature usate, accessori per l’agricoltura, orticultura e giardinaggio saranno protagonisti dell’Usato Agricolo. Non mancherà l’esposizione di auto usate plurimarca; torna l’artigianato internazionale e locale, tra colori, profumi, musica e prodotti tipici. Confermato il settore Moda e il “Salone delle Start Up e delle Imprese Creative”. Nonostante le 77 primavere alle spalle e la saggezza conferita alla fiera dai capelli metallizzati, quest’anno la manifestazione barese si presenta giovane e rinnovata in alcuni aspetti. Cambia veste il padiglione dell’Agroalimentare che proporrà una monografia sui vini rosati di Puglia in collaborazione con l’Assessorato alle Risorse Agricole della Regione. Nasce “Tutto fa Mercato”, uno spazio dedicato ai beni di consumo e si inaugura il colosso “Eataly” in un’ala del fronte Monumentale. Interessante il padiglione 152 della Regione Puglia dedicato alla Salute con un titolo che è un divertente gioco di parole, Puglia: “una regione per star bene”. Fissato a 3 euro il costo del biglietto di ingresso per visitare i prodotti degli oltre 600 espositori, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 21, (con ingresso gratuito nei giorni feriali a partire dalle 19) e sabato e domenica dalle 9 alle 21.30. Per gli studenti universitari che presenteranno il libretto, nei giorni feriali il ticket di ingresso ammonterà ad 1,50 euro. Il prezzo sarà di 1,50 euro anche per chi utilizza il Park&Ride per raggiungere la campionaria. Per una fiera che renderà fieri anche i visitatori?

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!