Tutto pronto per la grande Boxe

Brindisi. Grande serata di boxe internazionale domani, 8 giugno. L’OPI2000 di Salvatore Cherchi si affida alla Boxe Iaia. Diretta tv a partire dalle 22.30

Si assegna domani il titolo europeo Supermedi e Superleggeri. E' partito il countdown in vista dell’attesa serata con la boxe internazionale che la città di Brindisi si accinge ad ospitare sabato 8 giugno. Al cospetto dell’Adriatico, il PalaPentassuglia difatti, si trasformerà per una notte, nel centro nevralgico della boxe europea grazie sopruttutto ai due titoli europei messi in palio e attualmente ancora vacanti: la cintura di Campione d’Europa Pesi Superleggeri e quella di Campione d’Europa Pesi Supermedi. L’evento – nato per volontà della Boxe Iaia di Brindisi e dell’Amministrazione Comunale di Brindisi – porta la firma della società professionistica milanese OPI 2000 e rappresenta, un’occasione per promuovere ulteriormente l’attività pugilistica pugliese, cominciando ad assaporare l’adrenalina, che solo i palcoscenici della boxe internazionale regala. Intanto proprio in queste ore, è stato diramato l’atteso programma della serata; l'evento peraltro sarà impreziosito anche dalle telecamere di Sportitalia 1 (con diretta a cominciare dalle 22,30). A rompere il ghiaccio (intorno alle 20,30), saranno il salentino Andrea Manco 4-0-1 (1 ko) e il lituano Artiom Karasev 2-4 (2 ko), chiamati – per la categoria Pesi Medi – al duello sulla distanza delle sei riprese. A seguire, saliranno sul ring, il romano Emanuele “Ruspa” Della Rosa 31-1 (8 ko) Campione Internazionale WBC, sfidante ufficiale EBU, e il lettone Konstantins Sakara 13-28-2 (11 ko); l’incontro internazionale (Pesi Superwelter) si articolerà sulla distanza delle sei riprese. Subito dopo ad essere protagonisti al PalaPentassuglia – per la categoria Pesi Medi – saranno il romano Domenico “Vulcano” Spada 36-4 (18 ko) Campione Mondiale Silver WBC e l’ungherese Norbert Szekeres 13-24-3 (8 ko): anche questa sfida si affronterà sulle sei riprese. Alle ore 22.30 è previsto il collegamento in diretta da Brindisi e le immagini della serata saranno immortalate dalle telecamere di Sportitalia 1. Il titolo di Campione d’Europa Pesi Supermedi che si assegnerà al termine delle 12 riprese, se lo contenderanno l’italo-senegalese Mouhamed “The Power” Alì Ndiaye 23-1 (13 ko) e il francese Christopher Rebrasse 20-2-2 (5 KO). L’arbitro dell’incontro sarà il tedesco Jurgen Langos; giudici: Manuel Oliver Palomo (Spagna), Francisco Vazquez Marcos (Spagna), Anssi Perajoki (Finlandia); supervisore: Marco Giuliani (Belgio). La grande serata internazionale si concluderà con l’assegnazione del titolo di Campione d’Europa Pesi Superleggeri. Sulla distanza delle 12 riprese, si affronteranno il pugile umbro Michele Di Rocco 34-1-1 (15 ko) e l’inglese Lenny Daws 25-2-2 (10 ko). L’arbitro del match, sarà lo spagnolo, Manuel Oliver Palomo (Spagna); giudici: Francisco Vazquez Marcos (Spagna), Jurgen Langos (Germania), Anssi Perajoki (Finlandia); supervisore: Marco Giuliani (Belgio). Infine, lo scorso weekend, in Austria, è stato assegnato il prestigioso premio “European Boxing Promoter of the Year” al team italiano OPI 2000. Per Salvatore e il figlio Christian Cherchi, è stato un momento particolarmente emozionante e che peraltro aggiunge ulteriore linfa in vista dei prossimi eventi organizzati e diretti dalla scuderia professionistica milanese. «È un onore essere premiato come migliore promoter dell’anno – ha affermato Salvatore Cherchi presidente dell’Opi2000 – Il valore di questo riconoscimento ha una maggiore valenza, se si considera il fatto che, rispetto ad altri nostri colleghi, la nostra società non è sponsorizzata da importanti emittenti televisive». Tornando alla serata di sabato 8 giugno, resta sempre aperta la caccia al biglietto per assistere alla serata di Brindisi: anello superiore €10,00 – parterre €30,00 – bordoring €50,00; per maggiori informazioni è possibile contattare il seguente numero telefonico: 347 9428957. È possibile consultare anche il sito internet della OPI2000 (www.opi2000.it).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!