Convenzione di Istanbul. Bellanova: ‘Serve un cambiamento culturale’

Roma. Il commento della deputata del Pd all’approvazione, alla Camera, del disegno di legge contro la violenza sulle donne

ROMA – “Un passo davvero importante”. Con queste parole la deputata salentina Teresa Bellanova (Pd) definisce l’approvazione da parte della Camera, nella seduta di ieri, del disegno di legge contro ogni forma di violenza sulle donne. Il via libera alla ratifica della Convenzione di Istanbul (siglata l’11 maggio 2011) è arrivata all’unanimità, raccogliendo 545 voti a favore su 545. Ora il testo passa al Senato per l’approvazione definitiva. Il ddl è il primo strumento internazionale giuridicamente vincolante contro ogni forma di violenza sulle donne, da quella fisica a quella psicologica, passando per i matrimoni forzati e le mutilazioni genitali e riserva un ampio spazio al tema della prevenzione. “Ora occorre procedere con celerità – ha aggiunto Bellanova – per l’approvazione di una legge contro il femminicidio. Congiuntamente, però, occorre lavorare a 360 gradi su un cambio di rotta dal punto di vista culturale. Quella che è, oggi, a tutti gli effetti divenuta una piaga colma di orrori si combatte certamente con l’ausilio di una legge adeguata, ma anche diffondendo la cultura del rispetto nei confronti della donna”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!