Servizi bancari innovativi, Puglia sempre più ‘al passo’ coi tempi

Bari. L’istituto Unicredit lancia in Puglia novità tecnologiche a portata di smartphone

BARI – La banca in uno smartphone o in un tablet grazie a un accordo con Samsung. Una nuova app che trasformerà lo smartphone in un “portafoglio virtuale” in grado di effettuare direttamente i pagamenti. Un servizio di firma dei contratti e delle disposizioni contabili basato sull’autenticazione grafometrica. Sono queste le ultime novità di UniCredit. E la Puglia sembra essere particolarmente ricettiva alle novità. UniCredit ha registrato nel primo trimestre 2013 tassi di accesso ai canali alternativi rispetto allo sportello tradizionale decisamente elevati: attraverso ATM (postazioni Bancomat), chioschi e internet banking, infatti, sono stati effettuati l’89,6% dei prelievi, quasi il 65% dei versamenti di assegni e contanti sul conto corrente e il 74,2% dei pagamenti. Se a ciò si aggiungono i dati dello stesso periodo relativi alle operazioni di pagamento delle imposte (88,5%) e delle disposizioni di bonifico (89%) effettuate tramite canali evoluti si può avere un quadro completo della tendenza in atto. In linea lo scenario di Bari: 89,8% i prelievi, 67,6% i versamenti e 77,4% i pagamenti. Per quanto riguarda operazioni di pagamento delle imposte (91,1%) e delle disposizioni di bonifico (91,7%) i dati di Bari confermano il trend regionale. In Puglia, sono quasi 193mila i clienti aderenti ai servizi di banca diretta multicanale. Nel primo trimestre 2013, inoltre, l’istituto bancario ha erogato tramite canali alternativi oltre 5 milioni di euro di prestiti ai privati nella sola regione. In tutta la Regione sono presenti 273 ATM (postazioni Bancomat), di cui 175 evoluti, ovvero in grado di svolgere anche le funzioni di versamento contanti e assegni. Inoltre nell’area sono attivi presso le filiali UniCredit 141 chioschi PC e multifunzione, ossia postazioni dalle quali è possibile accedere ai servizi di homebanking. UniCredit lancia a giugno il mese della digitalizzazione: in 50 città italiane saranno erogati 100 corsi In-formati per illustrare a clienti e non clienti i diversi canali con cui è possibile entrare in contatto con una banca, con un'attenzione speciale a internet e al mobile. In Puglia i corsi si terranno il 10 e il 24 giugno a Bari e Lecce. Per maggiori informazioni e iscrizioni ai corsi www.unicredit.it/informati

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!