Rapina, sequestro, armi. Quattro in arresto

Copertino. Almeno due gli episodi di sequestro a scopo di rapina contestati. Smantellata un’associazione a delinquere

COPERTINO – Rapine, sequestro di persona, concorso in rapina aggravata con uso delle armi, detenzione e porto di pistola, violenza privata, furto di autovettura, incendio. Sono i reati riconosciuti a quattro giovani, tutti dai 26 ai 27 anni, arrestati alle prime luci di oggi dai carabinieri della tenenza di Copertino e da quelli della Compagnia di Gallipoli. Si tratta di Gianluca Calabrese, Cosimo Suppressa e Mirko D’Adamo, tutti e tre 26enni e pregiudicati; e di Andrea Riccardo Frisenda, 27enne incensurato. I quattro sono ritenuti membri di un’associazione a delinquere. In particolare, il 9 gennaio ed il 5 febbraio scorso aveva commesso il reato di sequestro di persona a scopo di rapina a mano armata ai danni rispettivamente di Alessandro De Luca, vice responsabile del supermercato Dico e di Simone De Lumè, titolare dell’omonima gioielleria, a Copertino.

Gianluca Calabrese

Gianluca Calabrese

Cosimo Suppressa

Cosimo Suppressa

Mirko D Adamo

Mirko D'Adamo

Andrea Riccardo Frisenda

Andrea Riccardo Frisenda Dalle indagini che sono seguite è emerso che il modus operandi dei malviventi era lo stesso ed anche le fattezze fisiche dei responsabili sembravano coincidere. Le analisi dei tabulati telefonici ha fornito la conferma delle ipotesi, portando all’arresto dei quattro, associati alla casa circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!