Emiliano ai parlamentari Pd: ‘Chi voterete’?

Il sindaco di Bari chiede ai parlamentari pugliesi del Pd di far sapere agli elettori per quale candidato voteranno

Esprime la propria preferenza per Stefano Rodotà. E poi chiede a tutti i parlamentari del Pd, ed ai pugliesi in particolare, di riferire per chi voteranno. Prima di trincerarsi dietro la segretezza del voto. Michele Emiliano, sindaco di Bari, esce allo scoperto. E chiede ai “colleghi” esponenti del Pd, impegnati a Roma in una delle votazioni più complicate degli ultimi anni, di fare altrettanto. Lo chiede attraverso la sua bacheca facebook, rendendo le proprie considerazioni di dominio pubblico. “Vorrei sapere adesso, prima del voto segreto – scrive Emiliano -, quale candidato voteranno i parlamentari del PD ed in particolare quelli pugliesi che ho contribuito ad eleggere. Ho il diritto assieme a milioni di elettori di saperlo adesso”. Ecco il suo messaggio integrale: “Per Rodotà. Vorrei sapere adesso, prima del voto segreto, quale candidato voteranno i parlamentari del PD ed in particolare quelli pugliesi che ho contribuito ad eleggere. Ho il diritto assieme a milioni di elettori di saperlo adesso. Da cittadino qualunque e da elettore, chiedo loro di votare assieme a Sel ed al M5S per Stefano Rodotà che merita questo ruolo, unisce l'Italia e da speranza a tutte le domande di cambiamento espresse dai cittadini nelle ultime elezioni. So che il PD pugliese non ha votato per scegliere il nostro candidato alla Presidenza della Repubblica e che il PD nazionale non ci ha chiesto la nostra opinione, ma i messaggi da me ricevuti stanotte mi fanno ritenere di interpretare la tristezza e lo sgomento della gran parte dei puglie e dei democratici pugliesi. Nel pieno rispetto di Franco Marini, persona straordinaria e degna di ogni rispetto, è evidente che la sua scelta imposta da opportunità politiche sbagliate, divide il Paese e distrugge il centrosinistra, dilania il PD e ci stacca definitivamente dal M5S che è il vero vincitore politico delle ultime elezioni. Un accordo politico per eleggere il Presidente della Repubblica tra due partiti che insieme hanno perso quasi diecimilioni di voti nelle ultime elezioni è politicamente devastante e prodromico ad uno scollamento tra popolo ed istituzioni pericoloso per la democrazia. Mi affido anche alla indiscussa saggezza di Franco Marini affinché spieghi a Bersani che la sua candidatura distrugge ogni possibilità di dar vita ad un centrosinistra di cambiamento e ci consegna alla soddisfazione di Berlusconi che così, senza sparare un colpo, vince la sua ultraventennale sfida per conservare questo paese nell'instabilità e nel disonore”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!