La Provincia ti racconta… Maria Grazia De Donatis

Nardò. Oggi presso la Biblioteca comunale la presentazione del libro “L’Arte di Vivere… la Meraviglia”

NARDO’ – Si chiama “L’Arte di Vivere… la Meraviglia” ed è il libro al centro del nuovo incontro della rassegna di libri e parole “La Provincia ti racconta”, promossa dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce, organizzata dall’associazione Culturale Titania. L’ultimo lavoro editoriale di Maria Grazia De Donatis sarà presentato oggi alle 18.30, presso la Biblioteca comunale Achille Vergari, a Nardò. Insieme all’autrice, interverranno la vice presidente e assessora alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca e l’assessore alla Cultura del Comune di Nardò Carlo Falangone. A dialogare con Maria Grazia De Donatis sarà Alessandra Pizzi, giornalista, presidente dell’associazione Titania. In questo agile racconto l’autrice descrive il percorso interiore di una giovane donna nel suo aprirsi all’amore di coppia, alla comprensione di sé e alla visione della realtà. La vicenda è descritta in modo lineare, per cui nella protagonista possono ritrovarsi non solo tante giovani donne, ma anche adulte rimaste incagliate in problematiche dei primi vent’anni. Maria Grazia De Donatis è nata a Modena e si è laureata all’Università degli Studi di Bologna; è stata docente di Psicologia del turismo nei master post laurea. Da 15 anni lavora nel campo delle relazioni di aiuto, mettendo in atto un’alchimia possibile tra disabilità, cultura e turismo. Docente presso l’Istituto di Artiterapie e Scienze creative di Lecce. Formatasi presso la Sophia University di Roma, associata alla stessa dal 2005. Ora vive a Lecce, dove svolge la professione come docente e come Sophianalista individuale e di gruppo. Accreditata presso la Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, abilitata alla professione di counselor in Antropologia personalistica esistenziale, è psicoterapeuta certificata dalla European Association of Psychotherapy di Vienna. Ha già pubblicato “Cammino per una bellezza interiore”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!