Voto di scambio. Il sindaco Albano: ‘Estraneo ai fatti’

Porto Cesareo. Il primo cittadino respinge le accuse contenute nell’avviso di garanzia ricevuto

PORTO CESAREO – Estraneo agli episodi contestati. Il sindaco di Porto Cesareo Salvatore Albano respinge le accuse di voto di scambio che gli vengono rivolte nell’avviso di garanzia recapitato ieri a lui e ad altri cinque esponenti del Comune cesarino. “Ho condotto la campagna elettorale nella massima trasparenza e nel rispetto delle regole – ha dichiarato -. E gli stessi principi caratterizzano l’azione di governo della mia maggioranza politica. Respingo quindi, ogni tentativo, da qualunque parte esso provenga, di screditare la correttezza del sottoscritto e l’onorabilità della comunità di Porto Cesareo. E’ per questa ragione che non mi farò condizionare dall’avviso di indagine e continuerò a svolgere con la stessa compagine di governo, l’incarico che mi è stato attribuito dal voto popolare”. Albano è difeso dagli avvocati Pietro Quinto e Luigi Corvaglia. Articolo correlato: Voto di scambio, sei avvisi di garanzia in Comune

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!