Sanità: CDC protesta per assenza ASL

Casarano. A margine di un dibattito sul comprensorio sanitario di Casarano, riceviamo e pubblichiamo una nota di commento del Centro Democratico Cristiano

Riceviamo e pubblichiamo: Si è tenuto il 20 Gennaio scorso presso l’Auditorium comunale di Casarano un importante dibattito sul futuro della sanità a Casarano al quale hanno parte Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Patrizio Mazza, vicepresidente della Commissione Sanità della Regione, Anna Maria De Filippi, Presidente Regionale del Tribunale Per i Diritti del malato, Gianni Stefano, sindaco di Casarano, Adamo Fracasso, vicesindaco di Casarano, Franco Bartolomeo, responsabile CISL-SANITA’, Claudio Casciaro, presidente del CDC. Era prevista altresì la presenza di Michele Emiliano, sindaco di Bari e presidente regionale del PD che ha inviato un messaggio con un impegno preciso ad approfondire insieme problematiche e prospettive della città di Casarano e del suo territorio. Abbiamo registrato invece l’assenza del Direttore Generale dell’ASL, Valdo Mellone, della dottoressa Gabriella Cretì, direttore sanitario dell’Ospedale F. Ferrari e del Dottor Schiavano, direttore del Distretto Socio-sanitario di Casarano, con la motivazione, secondo noi, senza fondamento, che la concomitante campagna elettorale non permette attività di comunicazione. Ribadiamo con forza che l’incontro-dibattito non aveva alcun legame con la campagna elettorale perché trattava un tema di esclusivo interesse della nostra comunità con particolare riguardo al diritto primario alla salute di ogni cittadino, forse ancora garantito dalla nostra costituzione e certamente una della finalità principali per cui esistono le Asl ed i loro funzionari. Pur rispettando le decisioni del vertici dell’ASL, abbiamo raccolto e ci facciamo portavoce del disappunto di numerosi cittadini, di altre forze politiche presenti al dibattito, delle organizzazioni sindacali di categoria per le assenze non sufficientemente supportate dalla motivazioni addotte dai rappresentanti dell’ASL, veramente interlocutori primari per il tema del convegno. Oggi 1 Febbraio apprendiamo che il Direttore Generale, in campagna elettorale ormai nel vivo, ha partecipato ad un incontro sul tema “Casa della salute” e Distretto di Maglie, grandi problematiche uguali a quella del convegno di Casarano. Registriamo una diversa attenzione ai territori, forse è arrivata una ulteriore nota che regola le partecipazioni agli incontri? Riteniamo che la nostra comunità debba allora proseguire con più determinazione e che forse occorra un chiarimento doveroso con i vertici dell’ASL e con la Regione Puglia, confusa e latitante sui temi della salute con disparità di attenzione nei confronti dei territori della nostra Regione. Per sgombrare il campo da qualsiasi alibi, il CDC e il Centro Studi De Gasperi si fanno promotori della richiesta di convocazione di un consiglio comunale aperto a tutte le forze politiche, anche quelle non presenti in consiglio comunale, ai sindacati del comprensorio, al mondo del volontariato, ai rappresentanti sindacali, invitando ufficialmente il direttore Generale dell’ASL, l’assessore regionale alla Salute, i rappresentanti parlamentari regionali e provinciali di questo territorio. I cittadini del comprensorio di Casarano, così come abbiamo sottolineato, sono stanchi di decisioni verticistiche e monocratiche, non condivise, non motivate e che ignorano le prestazioni erogate dai nostri presìdi, e le aspettative ed il diritto alla salute che deve essere garantito ad ogni cittadino, in particolare in un momento di grave crisi sociale ed economica di questo comprensorio. Porteremo avanti con forza questa battaglia di civiltà insieme a quanti vogliano farsi carico ed impegnarsi ancora per il bene comune.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!