Novoli, è il giorno del fuoco

Novoli. Oggi l’accensione del falò da oltre 80mila fascine composte con tralci di vite. Previste 50mila persone

NOVOLI – E’ il giorno del fuoco. E se sentite crescere la fiammella dentro di voi, ed una voce irrefrenabile vi dice che dovete esserci, allora meglio essere uno dei 50mila attesi per oggi nel Comune salentino di Novoli. L’evento è solenne, per significato e dimensioni: perché oggi si dà fuoco al grande falò in onore di Sant’Antonio Abate, protettore di Novoli. E perché il falò è composto da oltre 80mila fascine composte con tralci di vite. Il tutto nel bel mezzo di piazza Schipa che diventa il centro della festa. E infatti collegamenti speciali sono stati messi a punto per permettere a tutti di raggiungere il luogo X. Treni straordinari collegheranno Novoli a Lecce, Copertino, Carmiano, Monteroni, Guagnano, Salice Salentino e Campi Salentina. Da Lecce le “corse”, 22 in tutto, prenderanno il via alle 15 per terminare alle due di notte. La tratta contraria, da Novoli a Lecce, prevede invece 25 convogli. Nei giorni scorsi l’assessore alla Mobilità della Regione Puglia ha invitato tutti ad approfittare di questi collegamenti speciali e di raggiungere Novoli in treno; per evitare disordini, intasamenti e per viaggiare in maggiore sicurezza. Chi non potrà essere presente all’evento, non disperi. Perché è prevista una diretta web radiofonica per l’intera giornata. Si tratta di un progetto innovativo in occasione della festa più importante dell’inverno salentino. Location d’eccezione per la partnership con Radio Salentuosi sarà il Salone Enoagroalimentare che ospiterà la prima edizione di “Cupagri”, curato dalla Proloco di Novoli e allestito in piazza Tito Schipa: la diretta no-stop andrà avanti dalle ore 9 del mattino in contemporanea su Radio Salentuosi (via web su www.salentuosi.it), su www.webroc.fm (la neonata radio delle Officine Cantelmo) e su www.radiorussiaitalia.com, tutte raggiungibili dalle applicazioni gratuite scaricabili da Itunes e dalla piattaforma www.italianwebradio.it.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!