Riordino Province. ‘Brindisi ritiri la delibera di accorpamento’

Brindisi. Il movimento “Sì Democrazia” presenterà l’ordine del giorno al prossimo Consiglio comunale

BRINDISI – Il Comune di Brindisi ritiri la delibera con la quale si approva l’accorpamento alla Provincia di Lecce. Lo chiederà l’ordine del giorno che il movimento “Sì Democrazia” presenterà in occasione del prossimo Consiglio comunale. Il decreto legge 188/12 che prevedeva il riordino delle Province con accorpamenti di alcune e l’istituzione delle città metropolitane non è stato convertito in legge dal Parlamento nel termine previsto di 60 giorni, pertanto è decaduto. L’annuncio del ministero della Giustizia è stato pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale 7/2013. L’auspicio di “Sì Democrazia” è che le forze politiche che saranno chiamate a governare affrontino il problema in maniera totalmente diversa, prestando attenzione alle volontà dei territori. “Se le province sono considerate ‘enti inutili’ e fonte di sperperi – si legge in una nota del movimento -, allora si pensi a una loro totale abolizione non prima però di aver concepito una nuova organizzazione del territorio”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!