'Giocolibro'. Parte il tour di Anfaa

Lecce. Oggi la presidente Grazia Manni incontrerà alunni e professori della Scuola San Domenico Savio per presentare l’iniziativa

LECCE – Adozione e affido. Due temi sempre attuali che, se possibile, in un periodo difficile come quello attuale, acquisiscono nuova importanza ed urgenza. Oggi alle ore 11, la presidente di Anfaa Lecce Grazia Manni incontrerà alunni e professori della Scuola San Domenico Savio di Lecce per parlare presentare la nona edizione di “Giocolibro”, l'iniziativa di solidarietà organizzata dall’Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie e Coop Estense, che si terrà da venerdì 14 a domenica 16 dicembre, presso l’Ipercoop di Surbo. Come ogni anno, i soci e i volontari dell’Anfaa saranno presenti con il loro stand durante tutto l’orario d’apertura dell’ipermercato ed inviteranno le famiglie a regalare giocattoli nuovi da destinare ai bimbi ospiti di alcune delle case famiglia del territorio salentino: l’Ambarabà di Carmiano, l’Aurora di Lecce, la Nostra Famiglia di Ostuni, la Santa Gertrude di Aradeo, Thelos di Ugento e il Gruppo Volontariato Vincenziano del Sacro Cuore. “A chi vorrà contribuire – spiega Manni – per donare un sorriso in più attraverso il gesto semplice di un giocattolo per i piccoli meno fortunati, Anfaa donerà in omaggio un libro edito per l’occasione: il tema di quest’anno è ‘Una famiglia per ogni bambino’. Si tratta di una raccolta di elaborati sotto forma di racconto, riflessione, favola composti dai soci Anfaa della sezione di Lecce sulla nostra piccola, grande storia. Insomma, storie di bambini che non avevano una famiglia e di genitori che a lungo hanno accarezzato, atteso e poi realizzato il sogno di donargliene una”. Non è un caso il tema prescelto quest’anno. L’Anfaa, infatti, festeggerà il prossimo 12 dicembre i cinquant’anni dalla sua fondazione. Dal 1962, infatti, è impegnata in tutta Italia a garantire la piena tutela dei minori attraverso migliaia di soci attenti alle esigenze e ai diritti dei bambini con gravi difficoltà familiari o in stato di adottabilità per evitarne l’istituzionalizzazione, ponendo al centro dell'interesse il diritto di ogni minore ad avere una famiglia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati