'Giocolibro'. Parte il tour di Anfaa

Lecce. Oggi la presidente Grazia Manni incontrerà alunni e professori della Scuola San Domenico Savio per presentare l’iniziativa

LECCE – Adozione e affido. Due temi sempre attuali che, se possibile, in un periodo difficile come quello attuale, acquisiscono nuova importanza ed urgenza. Oggi alle ore 11, la presidente di Anfaa Lecce Grazia Manni incontrerà alunni e professori della Scuola San Domenico Savio di Lecce per parlare presentare la nona edizione di “Giocolibro”, l'iniziativa di solidarietà organizzata dall’Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie e Coop Estense, che si terrà da venerdì 14 a domenica 16 dicembre, presso l’Ipercoop di Surbo. Come ogni anno, i soci e i volontari dell’Anfaa saranno presenti con il loro stand durante tutto l’orario d’apertura dell’ipermercato ed inviteranno le famiglie a regalare giocattoli nuovi da destinare ai bimbi ospiti di alcune delle case famiglia del territorio salentino: l’Ambarabà di Carmiano, l’Aurora di Lecce, la Nostra Famiglia di Ostuni, la Santa Gertrude di Aradeo, Thelos di Ugento e il Gruppo Volontariato Vincenziano del Sacro Cuore. “A chi vorrà contribuire – spiega Manni – per donare un sorriso in più attraverso il gesto semplice di un giocattolo per i piccoli meno fortunati, Anfaa donerà in omaggio un libro edito per l’occasione: il tema di quest’anno è ‘Una famiglia per ogni bambino’. Si tratta di una raccolta di elaborati sotto forma di racconto, riflessione, favola composti dai soci Anfaa della sezione di Lecce sulla nostra piccola, grande storia. Insomma, storie di bambini che non avevano una famiglia e di genitori che a lungo hanno accarezzato, atteso e poi realizzato il sogno di donargliene una”. Non è un caso il tema prescelto quest’anno. L’Anfaa, infatti, festeggerà il prossimo 12 dicembre i cinquant’anni dalla sua fondazione. Dal 1962, infatti, è impegnata in tutta Italia a garantire la piena tutela dei minori attraverso migliaia di soci attenti alle esigenze e ai diritti dei bambini con gravi difficoltà familiari o in stato di adottabilità per evitarne l’istituzionalizzazione, ponendo al centro dell'interesse il diritto di ogni minore ad avere una famiglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment