Il sostegno di Left

Il settimanale pubblica l’inchiesta di Marilù Mastrogiovanni che ha scatenato le minacce della Scu. “Perché il rischio per un giornalista minacciato è che resti isolato”

Non lasciamo sola Marilù”. E’ il titolo del distico a firma Donatella Coccoli, direttora editoriale di Left, pubblicato sul numero del 17 novembre. “Perché – scrive Coccoli – quando un giornalista viene minacciato perché fa il suo lavoro, il rischio è che finisca isolato”. Così l’arma per non permettere ai “poteri intoccabili” di vincere, è fare rete, comunicare la propria vicinanza al giornalista. A Marilù, in questo caso, minacciata per le sue inchieste che scavano in profondità sulla Sacra Corona Unita che nel Salento, ma anche fuori Regione, muove i suoi tentacoli nel settore dei rifiuti. E per non lasciare sola Marilù, Left pubblica la sua inchiesta, uscita sul Tacco il 6 ottobre, che aggiorna quella pubblicata su Narcomafie a settembre. Proprio in seguito alla pubblicazione di quest’inchiesta, i tentativi di intimidazione nei confronti di Marilù si sono fatti meno velati. Ecco le pagine dedicate da Left a Marilù.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati