Le banche italiane per il Paese. Road Show Abi a Lecce

Lecce. Come le banche italiane sostengono famiglie e imprese? Dibattito con le istituzioni locali e gli imprenditori del territorio. Appuntamento il 27 ottobre

LECCE – Incontro ravvicinato con imprese e famiglie nelle piazze d’Italia per rendere ancora più concreto ed evidente il ruolo e l’impegno delle banche nel sostenere l’economia e nel rispondere alle esigenze della collettività. Dopo le tappe di Cuneo, Vicenza, Ancona e Viterbo, il Road Show Italia arriverà a Lecce, il 27 ottobre, e proseguirà via via in città dove meno frequenti sono le occasioni di incontro, ma altrettanto forti le necessità di evidenziare il patrimonio di esperienza, professionalità ed energie che le banche mettono a disposizione dello sviluppo e della crescita. Prossima tappa, Ragusa. L’iniziativa si inserisce nel Programma 2010-2012 dell’Associazione Bancaria Italiana con l’obiettivo di raggiungere i territori e “incontrarsi” per rendere più chiaro ed evidente quanto le banche fanno per la comunità, soprattutto nella difficile fase congiunturale che il Paese sta attraversando. Ogni evento vedrà il coinvolgimento dei principali centri di riferimento – istituzionali, imprenditoriali, civili e sociali – presenti sul territorio, con cui confrontarsi sulle possibili soluzioni per uscire dalla crisi. In primo luogo rafforzando ulteriormente le relazioni e la collaborazione verso obiettivi comuni. Tutto questo attraverso un modello di partecipazione diretta per “spiegare” da vicino, tappa dopo tappa, cosa fanno ogni giorno le Banche italiane per il Paese.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment