Fiera del Levante. Tutti i numeri del Padiglione Puglia

Bari. Nello stand della Regione oltre 7mila visitatori in 9 giorni, interessati a workshop e seminari dedicati al lavoro

BARI – Oltre 7mila visitatori in nove giorni. Sono i numeri del padiglione della Regione Puglia alla 76esima edizione della Fiera del Levante anche quest’anno dedicato ai temi del lavoro, della formazione e dei servizi alle imprese ed allestito come un ‘cantiere’ delle opportunità per cittadini e imprese. E’ tempo di tirare le somme dell’ultima edizione della Fiera del Levante di Bari, chiusasi ieri con più di 2.700 utenti accreditati in nove giorni alla piattaforma informatica www.sistema.puglia.it, oltre 60 incontri tra workshop e seminari (otto solo sulla ricerca attiva del lavoro e l’autoimpiego), quattro convegni sui temi del lavoro con la collaborazione dei sindacati e delle associazioni di categoria per un totale di 2.116 iscritti alle attività. Boom di registrazioni per partecipare ai recruting day (giornate per il reclutamento del personale) con 250 utenti iscritti agli incontri con i rappresentanti di cinque tra le più importanti imprese del territorio (Mermec, Bosch, Meleam, Mtm Project, Mac&Nil) curati da Italia Lavoro, l’agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell’occupazione e dell’inclusione sociale. Ventidue enti di formazione e 18 agenzie per il lavoro a cui si aggiungono altri sette partner presenti nello stand per erogare servizi di accompagnamento al lavoro (tra cui Legacoop, Federmanager e Manager Italia), assieme alle cinque Università pugliesi. Più di 300 i colloqui di orientamento e altrettante le consulenze per l’adeguamento del curriculum vitae al proprio profilo professionale con il servizio ‘Cv check’ curato dall’Ordine degli psicologi della Puglia. 1.350 i colloqui di orientamento per il lavoro all’estero tenuti dallo sportello regionale EURES. Grande attenzione alle politiche giovanili con il desk informativo di Bollenti Spiriti che ha fornito informazioni sui bandi attivi di Principi Attivi. Il padiglione ha ospitato anche una postazione della Consigliera regionale di parità che ha informato il pubblico sulle misure a sostegno dell’inserimento delle donne nel mercato del lavoro e a contrasto dei fenomeni di discriminazione. Puglia Sviluppo, Arti e Innovapuglia hannofornito informazioni sugli incentivi e le agevolazioni disponibili per il sistema delle imprese pugliesi che hanno trovato servizi specifici per il sostegno ai processi di internazionalizzazione grazie allo sportello Sprint. Ed ancora, uno spazio dedicato all’informazione radiofonica giornaliera sulle attività del padiglione con le interviste agli assessori regionali che hanno presentato gli strumenti per il lavoro e le iniziative future ai microfoni di 6 radio locali e la nazionale Radio 24. Ma non è stato solo il padiglione della Regione Puglia a registrare numeri positivi: l’intera Fiera è stata un successo. Ed anche il portale sistema.puglia.it. Su quest’ultimo punto si è soffermato il presidente della Regione Nichi Vendola a conclusione della manifestazione, alzando il calice alla fine del countdown che ha segnato il record nazionale dei 40mila utenti registrati dal portale che dunque si conferma uno degli strumenti più efficienti della Pubblica Amministrazione italiana.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!