Mare nero davanti all’Ilva. Parte l’esposto

GUARDA IL VIDEO. Taranto. Fabio Matacchiera, della Fondazione Antidiossina Onlus, ha presentato esposto alla Digos corredandolo con video che riprendono macchie scure ed oleose

TARANTO – Chiazze scure ed oleose nella zona di sbocco delle acque di raffreddamento dell’Ilva di Taranto. L'ambientalista tarantino Fabio Matacchiera, presidente della Fondazione Antidiossina Onlus, ha presentato un esposto alla Digos della Questura di Taranto da consegnare alla procura della Repubblica chiedendo di accertare l'origine, la natura e l'eventuale grado di inquinamento delle acque dei canali 1 e 2 dell’Ilva in Mar Grande. A supporto dell’esposto, Matacchiera ha girato dei video in cui documenta la presenza di sostanze grasse in mare. Eccone uno: Poche settimane fa è stata ordinate la distruzione dei mitili coltivati nel primo seno del mar Piccolo, risultati, come l’anno scorso, contaminati da diossina e pcb. L’area interessata dalla presenza di cozze “inquinate” è quella nei pressi dell’Ilva. Articolo correlato: Cozze alla diossina. Ordinata la distruzione

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!