Tennis: il CT Maglie impatta il pari contro il Barletta

I salentini limitano le ambizioni della squadra barlettana non senza difficoltà. Baglivo: “Siamo solo a metà strada e il cammino è lungo e difficoltoso”.

Si chiude con un risultato positivo la partita di andata della finale per la promozione in A1 che ha visto il CT Maglie pareggiare con il CT Barletta per 3 a 3. Condizionati dall'incompleto recupero degli infortunati Gianluca Luddi e Francesco Piccari, i magliesi sono riusciti comunque a contenere le ambizioni dei barlettani chiudendo i singolari con le vittorie di Erik Crepaldi e Francesco Piccari rispettivamente contro i barlettani Andrea Roscioli per 6-2 7-5 e Francesco Faggella per 6-2 6-3, mentre Giorgio Portaluri e Gianluca Luddi cedevano ai barlettani rispettivamente con Jan Satral per 6-4 6-4 e Tomas Tenconi per 6-1 6-3. Anche negli incontri di doppio una vittoria per parte con la coppia magliese Crepaldi Portaluri che ha superato la coppia Roscioli Faggella per 6-4 6-2 e i barlettani Satral Tenconi che hanno superato la coppia Luddi Piccari per 6-1 5-7 6-3. Durante quest'ultimo lungo incontro i magliesi Francesco Piccari e Gianluca Luddi hanno dato grande prova di carattere che ha coinvolto emotivamente i numerosi appassionati della racchetta presenti sulle tribune. Il direttore sportivo Antonio Baglivo è contento dei suoi ragazzi che hanno ben figurato come ci si aspettava. “Il pareggio di oggi ci lascia in una situazione sospesa che ha confermato l'equilibrio delle forze in campo. Saranno i singoli incontri a decidere la promozione di una o dell'altra squadra. Voglio inoltre ringraziare tutti i tifosi magliesi che ci hanno seguito in trasferta e che hanno incitato la squadra con un tifo da stadio”. Numerosa infatti è stata la carovana dei tifosi magliesi giunti a Barletta per sostenere i propri ragazzi in un clima festoso. La partita di ritorno della finale per la promozione si giocherà domenica prossima 24 giugno presso gli impianti del Circolo Tennis di Maglie in Via Madonna di Leuca con inizio dalle ore 10. L'ingresso è libero grazie al contributo dei numerosi sponsor.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment