Incendio nei terreni strappati alla Scu. Libera denuncia

Mesagne. Ad andare in fiamme ieri è stato un’area di 6 ettari coltivato a grano. Avrebbe prodotto i taralli a marchio “Libera terra”

MESAGNE – I giovani della cooperativa 'Terre di Puglia Libera Terra' hanno presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri dopo che ieri un incendio ha distrutto 7 ettari di grano in contrada Canali, a Mesagne. Ad andare a fuoco sono state le campagne confiscata alla Sacra Corona Unita e affidata alla cooperativa. I terreni seminati a grano a Mesagne affidati alla cooperativa Libera sono due: il primo di circa 6 ettari e il secondo di circa 4. A prendere fuoco è stato l'appezzamento più grande, dove erano stati stimati non meno di 200 quintali di grano, che sarebbe stato trebbiato tra qualche giorno per produrre i taralli a marchio “Libera Terra“. Adiacente a questi terreni c'è una masseria confiscata che sarà ristrutturata a breve grazie a un progetto finanziato dal Pon Sicurezza per la realizzazione di una masseria didattica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment