Brindisi, preside sospeso. Lo Sportello dei diritti offre assistenza legale

Brindisi. Giovanni D’Agata esprime solidarietà a Rampino e comunica la disponibilità dello Sportello ad assisterlo contro il provvedimento

BRINDISI – Il preside del Morvillo Falcone Angelo Rampino, è stato sospeso dell’attività. Come detto, si tratta di un provvedimento cautelativo (e non disciplinare) in attesa che si concludano accertamenti su interviste che ha rilasciato dopo l'attentato. Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” esprime solidarietà al preside. “Pur non conoscendo le ragioni di tale provvedimento che secondo le fonti di stampa avrebbe natura cautelare e non disciplinare, non possiamo non esprimere vicinanza umana e solidarietà anche perché lo stesso preside era stato posto incautamente ed inavvedutamente al centro di polemiche per aspetti concernenti la sua vita passata non meglio definiti dai soliti avventurieri di certa carta stampata e per tali ragioni era stato inopportunamente individuato come possibile bersaglio dell'attentatore”. Per tali ragioni, lo “Sportello dei Diritti” comunica la disponibilità a predisporre gratuitamente le difese avverso il provvedimento cautelare a mezzo dell’avvocato trepuzzino Luigi Renna e del portavoce dello “Sportello dei Diritti” Francesco D’Agata entrambi del Foro di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment