Villaggio turistico sulla Cutrofiano-Aradeo. Conferenza dei servizi rinviata

Cutrofiano. La Regione ha chiesto di riesaminare i documenti. Le osservazioni del Forum Amici del Territorio: “Area ad alta vulnerabilità idraulica”

CUTROFIANO – E’ stata rinviata a data destinarsi la conferenza dei servizi indetta oggi presso il Comune di Cutrofiano per decidere sul cambio di destinazione urbanistica di un terreno agricolo, per la costruzione di un villaggio turistico su una superficie di 8.100 metri quadrati. La zona interessata dal progetto ricade tra Cutrofiano ed Aradeo, in territorio di Cutrofiano. La Regione ha chiesto più tempo per riesaminare i documenti. Alla conferenza dei servizi hanno preso anche i rappresentanti del Forum Amici del Territorio che hanno presentato le proprie osservazioni al progetto. Secondo il Forum l’insediamento turistico proposto, ricadrebbe per buona parte in un’area con alta vulnerabilità idraulica, segnalata da una Piana alluvionale sul PUTT/p e da un’area ad alta pericolosità per allagamenti del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Lecce (P.T.C.P.). Ecco, nel dettaglio, le osservazioni protocollate ieri al Comune: OSSERVAZIONI DEL FORUM, al progetto per la costruzione di un complesso turistico-alberghiero. Alla cortese attenzione: del Sindaco di Cutrofiano; della commissione della conferenza dei Servizi; Assessori Urbanistica, Ambiente e Attività Produttive; al Responsabile del Settore Edilizia e Attività Produttive; – LORO SEDI – Oggetto: Osservazioni al progetto per la costruzione di un complesso turistico-alberghiero. Ubicazione: strada provinciale Cutrofiano – Aradeo (ex S.S. n. 497) Dati catastali: C.T. foglio n. 3 particelle n. 67-235-331 di mq. 7.841,00 e unità immobiliare censita al N.C.E.U. foglio n. 3 particella n. 4 e 5 di mq. 260 – oggetto di variante urbanistica. Conferenza dei servizi ai sensi dell’art. 8 del D.P.R 160/2010 Premesso – che sull’albo pretorio online, del Comune di Cutrofiano è stato Pubblicato la convocazione della Conferenza dei Servizi per quanto in oggetto; – che il Forum Amici del Territorio, comitato cittadino di Cutrofiano con sede in via Foggia n. 13, rappresentato dal sottoscritto Presidente Gianfranco Pellegrino, è portatore di un interesse diffuso per la tutela del Territorio e del Paesaggio, secondo quanto previsto dal proprio statuto; Per quanto su premesso, si osserva quanto segue: – (Ubicazione e descrizione dei luoghi) Il progetto proposto è ubicato in un’area identificata dall’attuale Programma di Fabbricazione di Cutrofiano come zona agricola, posta a ridosso del confine ovest del territorio comunale, nelle immediate vicinanze del Comune di Aradeo. – (Piano Urbanistico Territoriale Tematico per il Paesaggio – PUTT/p ) Nel PUTT/p della Regione Puglia, adottato dalla Giunta regionale con deliberazione n. 6946 dell’11 ottobre 1994, e approvato definitivamente dal Consiglio Regionale nel 2001, si individua l’area dell’intervento in proposta, ricade presumibilmente per buona parte in una zona interessata da una Piana Alluvionale, censita nella Tavola Serie n. 10 – Geomorfologia. Per tale motivo è opportuno evidenziare la vulnerabilità idraulica dell’area, accentuata dalla presenza nelle vicinanze di reticoli fluviali superficiali, affluenti dell’importante sistema di canali dell’Asso. – (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale – P.T.C.P. di Lecce ) P.T.C.P. di Lecce, adottato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 39 del 15 giugno 2007, e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Puglia n. 92 del 28 giugno 2007. Nella tavola dei rischi (W.4.1), e delle Pericolosità rispetto agli allagamenti (W.1.1.3.A), l’estensione delle aree per allagamenti ad alto rischio, ricadono per la quasi totalità sul terreno interessato dal progetto in esame. – (Considerazioni Finali ) Un uso indiscriminato della deroga degli strumenti urbanistici, prevista dall’ex art. 5 del D.P.R. 447/98, determina un costante squilibrio nella Programmazione Urbanistica Generale, trasformando in modo arbitrario e a volte speculativo, aree agricole in superfici edificabili, decuplicandone il valore intrinseco. Per una corretta programmazione Urbanistica, e per la difesa della zona interessata della vulnerabilità idraulica succitata, si propone la ricerca di un’aree idonea, individuabile nello studio di piano del PUG Comunale, in fase di progetto. Cordiali saluti. // Il progetto Il progetto prevede un’area d’intervento di 8.100 metri quadrati, di forma trapezoidale e la realizzazione di 24 alloggi posti su due livelli. L’area sulla quale verranno realizzati gli alloggi è quella posta a nord del fabbricato preesistente. L’alloggio tipo ha una superficie netta di 38 metri quadrati, ed è costituito da una zona notte (camera da letto, disimpegno e bagno) ed una zona giorno (cucina e soggiorno). Ciascun alloggio ha l’accesso indipendente ed una porzione di giardino di sua pertinenza. La parte direzionale ed amministrativa del complesso è organizzata nel fabbricato preesistente, un edificio degli inizi del secolo della superficie di circa 260 metri quadrati; qui sono previsti un ingresso, un ufficio, due bagni, una sala d’attesa con un piccolo bar ed una camera da letto ad uso del custode. La cantina, oggi accessibile solo dall’interno, sarà oggetto di un intervento che consentirà, la realizzazione di due varchi posti a nord, in modo da consentire l’accesso anche dall’esterno.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment