Imprenditori agricoli. 5 milioni per la formazione

Bari. Il nuovo bando della Regione garantirà attività formativa ad almeno 2.500 agricoltori

BARI – Cinque milioni di euro per la formazione degli imprenditori agricoli. A tanto ammonta la disponibilità finanziaria del nuovo bando della Regione Puglia – Misura 111 del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 – pubblicato sul Burp del 7 giugno 2012. Con il bando, che segue la predisposizione di un articolato “Catalogo di Offerta Formativa tra cui scegliere il percorso più idoneo”, verranno erogati dei voucher di importo compreso tra i 1.000 e i 3.000 euro, che permetteranno agli agricoltori di partecipare ai corsi di formazione, di durata compresa tra le 40 e le 150 ore. Con le risorse messe a bando si stima di poter erogare attività formativa ad almeno 2.500 agricoltori, che si uniranno ai 1.756 giovani neoimprenditori e ai 973 imprenditori agricoli aderenti ai Progetti Integrati di Filiera che, già selezionati, usufruiranno a breve dei corsi di formazione, con un sostegno pubblico complessivo di oltre 8,2 milioni di euro. “E’ un ulteriore tassello del percorso che abbiamo intrapreso con il sistema agricolo pugliese di innovazione e ammodernamento – ha detto Dario Stefano, assessore regionale alle Risorse agroalimentari -. Il nuovo bando completa il già massiccio intervento della Regione Puglia per la realizzazione di investimenti nelle aziende agricole e nelle aziende di trasformazione, intervenendo sulle competenze professionali degli imprenditori, fondamentale elemento di competitività del nostro sistema agroalimentare”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment