Microcredito, trenta milioni alle microimprese

Bari. Approvato l’accordo tra Regione Puglia e Puglia sviluppo per la gestione di mutui chirografari da 5000 a 25000 euro a microimprese e start up di soggetti svantaggiati

Il microcredito alle imprese da oggi è realtà. Trenta milioni assegnati dalla Regione Puglia a Puglia Sviluppo spa, società partecipata al 100% dalla Regione, per la gestione di crediti alle microimprese. La delibera di giunta che comprende anche l’accordo tra Regione e Puglia Sviluppo, e che apre i cordoni della borsa della Regione è stata pubblicata ieri (Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 81 del 05-06-2012). Sono destinatarie del “Fondo per il microcredito” microimprese (secondo la definizione della Raccomandazione Ce 2003/361) costituite da non più di cinque anni o le start up promosse da soggetti svantaggiati (definiti tali dal Regolamento Ce 880/06). Si tratta di imprese cosiddette ‘non bancabili’ cioè prive delle necessarie garanzie bancarie. Per queste la possibilità di avere accesso al credito sarà una vera e proprio boccata d’ossigeno. I finanziamenti saranno concessi alle microimprese sotto forma di mutui chirografari da un minimo di 5000 ad un massimo di 25mila euro, con tassi fissi pari al 70% del tasso di riferimento Ue. Secondo le previsioni di Puglia Sviluppo saranno 1395 i progetti finanziabili in 5 anni. Vale a dire 1395 microimprese potranno beneficiare dei 30 milioni di cui dispone il neo costituito Fondo. Info: 0805498811

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!