Biblioteca provinciale. Oltre 700 studenti in un anno

Lecce. 34 giornate didattiche hanno richiamato alla “Bernardini” 754 studenti di ogni età. Il tutto a costo zero

LECCE – 754 studenti di ogni età per 34 giornate didattiche: anche quest’anno gli studenti salentini hanno “invaso” la Biblioteca provinciale “Bernardini” di Lecce per conoscere il luogo e i “tesori” che conserva attraverso uno speciale viaggio culturale. Le visite, organizzate nelle due sedi della Biblioteca (ex Convitto Palmieri in piazzetta Carducci e Collegio Argento in viale Gallipoli) , si sono svolte dall’ottobre scorso e fino al mese di maggio. Nel corso di questi mesi, tra le scuole elementari, sono state ospiti la scuola delle “Suore Discepole di Gesù Eucaristico” di Lecce, l’Istituto Comprensivo di S. Cesario, la Scuola “Diaz” di Lecce, l’Istituto Comprensivo di San Pietro in Lama e la Scuola “Battisti” di Lecce. Tra gli istituti medi inferiori, hanno preso parte all’iniziativa lo stesso Istituto Comprensivo di S. Cesario, la Scuola “Galateo” di Lecce, l’Istituto Comprensivo di Lequile e l’Istituto “Cuore Immacolato di Maria” di Lecce. Due le scuole superiori che hanno visitato la Biblioteca provinciale: il Liceo Scientifico “De Giorgi” e l’Istituto Tecnico “Deledda” di Lecce. In più, quest’anno, sono state organizzate alcune giornate di studio e approfondimento dedicate agli studenti del “Laboratorio di Storia Moderna e Contemporanea” dell’Università del Salento. La vicepresidente della Provincia e assessora alla Cultura Simona Manca ha sottolineato come anche quest’anno l’iniziativa sia stata realizzata a costo zero, senza gravare sulle casse dell’Amministrazione, né, tantomeno, su quelle degli studenti o degli Istituti scolastici. “Il tutto si è potuto realizzare – ha detto – grazie alla consueta disponibilità e alla professionalità di tutto il personale delle due sedi della Biblioteca Provinciale, che ha accompagnato nell’esperienza culturale centinaia di studenti ”. “Diventa sempre più importante che tutti, bambini e ragazzi, conoscano e soprattutto utilizzino una risorsa culturale estremamente preziosa, qual è la Biblioteca provinciale che – ha aggiunto – conferma ancora di essere uno dei luoghi più frequentati da coloro che svolgono una qualsiasi attività di studio o di ricerca: ogni anno, infatti, la Biblioteca è visitata da oltre quattromila persone. Inoltre, vengono consultati oltre ottomila testi, più di mille giornali dell’Emeroteca Storica Salentina e almeno cento manoscritti”. Per il direttore della Biblioteca provinciale Alessandro Laporta, “l’augurio e la speranza restano quelli che, anche il prossimo anno, l’esperienza possa ripetersi, per permettere alla nostra Biblioteca di essere sempre più conosciuta ed apprezzata dai cittadini del nostro territorio”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!