Due rapine. In carcere 24enne

Melissano. Marco Macrì, già ai domiciliari, ieri è stato condotto a Borgo San Nicola

MELISSANO – Deve scontare due mesi di reclusione e pagare una multa di mille euro per una rapina commessa lo scorso agosto. I carabinieri di Melissano ieri hanno condotto presso il carcere di Borgo San Nicola Marco Macrì, 24 anni, operaio, già sottoposto al regime di domiciliari. Come detto,i fatti risalgono allo scorso agosto, quando il giovane, assieme ad altri, fu arrestato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Casarano che lo considerarono responsabile di due rapine in concorso messe a segno a Torre Suda (Racale). La prima nell’abitazione di un artigiano; la seconda ai danni di un dipendente di un noto albergo del posto al termine del turno di lavoro. All’epoca dei fatti, le minuziose informazioni delle vittime delle rapine permisero ai militari di individuare i giovani in località Posto Rosso. In quella circostanza fu recuperata anche una pistola “scacciacani” utilizzata per esplodere un colpo a scopo intimidatorio durante le fasi della rapina in abitazione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!