Impianto senza controlli. Sequestro del Noe da un milione

Brindisi. Al vaglio della Procura le posizioni del rappresentante legale della società che gestisce la struttura e dell’amministratore della società proprietaria

BRINDISI – Un impianto di produzione di conglomerati bituminosi è stato sequestrato nelle scorse ore dai carabinieri del Noe di Lecce. L’impianto, in contrada Autigno a Brindisi, è di proprietà di una società brindisina ed attualmente condotto in locazione da un’altra società della provincia di Taranto. Il sequestro del Noe è scattato in esecuzione ad un decreto emesso dal gip del Tribunale di Brindisi. Al vaglio della Procura della Repubblica di Brindisi la posizione del legale rappresentante della società che gestisce la struttura e dell'amministratore della società proprietaria. Per entrambi le ipotesi di reato contestate sono quelle di aver esercitato un impianto di produzione di conglomerati bituminosi senza la prescritta autorizzazione alle emissioni in atmosfera e di aver depositato, in modo incontrollato, all’interno del perimetro aziendale, filler proveniente dal trattamento dei fumi prodotti dalla lavorazione, fusti metallici contenenti sostanze oleose esauste e pneumatici usurati.

Noe operazione a Brindisi

Il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro è di circa un milione di euro. Le autorità amministrative sono state informate dell'avvenuto sequestro per l'adozione dei provvedimenti di competenza.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!