Tentano il furto, colti in flagrante

Lecce. In manette due romeni senza documenti; uno dei due già con vari precedenti penali

LECCE – Sono stati sorpresi mentre cercavano di portare via varia refurtiva, tra cui attrezzi da lavoro e candelabri, da un appartamento. La loro sfortuna è stata che, ad accorgersi di quanto stava accadendo, sia stato proprio un ispettore della Compagnia della Guardia di Finanza di Lecce che stava transitando su viale Giovanni Paolo II. Questi ha chiesto subito il supporto di una pattuglia del “117” con la quale è riuscito a bloccare i malviventi. Uno dei due romeni, accortosi dell’arrivo dei militari, ha tentato di dileguarsi ma è stato prontamente fermato ed arrestato, assieme all’altro che cercava invano di nascondersi in uno sgabuzzino. Quest’ultimo, che aveva in mano la refurtiva riposta in un sacco di juta, aveva anche gli attrezzi utilizzati per scardinare la porta d’ingresso dell’abitazione.

Dimitri Bratu

Dimitri Bratu

Roman Valerio

Roman Valerio A seguito degli immediati accertamenti svolti, è stato rintracciato il proprietario dell’immobile, a cui è stata riconsegnata tutta la refurtiva. Uno dei due soggetti arrestati, privi di documenti, risultava gravato da numerosi precedenti penali per vari reati. Dopo le operazioni di identificazione, i due romeni sono stati trasferiti al carcere di Lecce – Borgo San Nicola – a disposizione dell’Autorità Giudiziaria prontamente interessata in merito ai fatti.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!