Tennis: tris di sucessi per il CT Maglie

Il CT Maglie supera il TC Bonacossa Milano e si conferma al primo posto del girone del campionato di serie A2. Sugli scudi i tennisti Luddi,Piccari,Portulari e Crepaldi.

Importante vittoria per il CT Maglie sul TC Bonacossa Milano, superato con il punteggio finale di 4 a 2, che conferma la squadra magliese al primo posto nel proprio girone del campionato di serie A2 maschile. Lo storico club lombardo si è arreso dopo un travolgente ribaltamento di risultato che lo vedeva vincere per 2 a 1. A rendere più impegnativa la sfida è stata la notevole escursione termica patita dai salentini che avevano lasciato il caldo Salento (30° C) per ritrovarsi in una fredda Milano (15° C) dove la presenza di un forte vento ha scongiurato la pioggia. Solo nel pomeriggio, con uno spiraglio di timido sole, il pubblico è affluito più numeroso nel parco dello circolo milanese. Nei singolari il magliese Luddi ha superato Tonello per 6-1 7-5, mentre Portaluri e Piccari sono stati superati rispettivamente dai milanesi Della Tommasina per 6-7 6-1 6-3 e Bega per 6-1 6-4. Il ribaltamento delle sorti dell'incontro è iniziato con la prodezza di Erik Crepaldi che si è opposto al milanese Emanuele Molina superandolo dopo un lungo duello chiuso con il punteggio di 6-1 4-6 7-6(3). Gli incontri di doppio hanno confermato la superiorità della squadra salentina dove le coppie Portaluri Luddi e Piccari Crepaldi hanno superato le coppie milanesi Della Tommasina Molina e Albonetti Bega rispettivamente per 6-4 6-3 e 6-1 6-2. Il direttore sportivo del CT Maglie Antonio Baglivo, calorosamente accolto assieme la squadra salentina dal circolo milanese, è soddisfatto del risultato ottenuto contro una squadra solida che non ha risparmiato energie. Prossimo appuntamento domenica 20 maggio con l'impegnativa sfida casalinga contro il CT Massalombarda, tra le squadre favorite per la promozione. Un impegno difficile al quale il CT Maglie ha già rivolto la sua massima attenzione e concentrazione per ben figurare davanti al proprio pubblico.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!