I parcheggi blu hanno ‘cancellato’ i bianchi. Minenna interroga il sindaco

Ugento. Il consigliere chiede conto a Lecci della sparizione dei parcheggi gratuiti e se intenda rinnovare il contratto con la società che gestisce il servizio

UGENTO – Sempre più difficile trovare, ad Ugento e marine, un parcheggio gratuito. Il proliferare di parcheggi a pagamento, delimitati da strisce blu, infatti, ha via “rosicchiato” lo spazio destinato ai parcheggi “bianchi”, che non necessitano del pagamento della tariffa di sosta. Eppure, come disposto in numerose sentenze emesse da giudici di pace, i parcheggi gratuiti devono essere garantiti ai cittadini. Di questa graduale sparizione di parcheggi a linee bianche il consigliere dei Comunisti italiani Angelo Minenna chiede conto al sindaco Massimo Lecci in un’interrogazione. Nella stessa, chiede di sapere se il Comune è intenzionato a rinnovare il contratto con Park Signal – Spano Signal che attualmente gestisce il servizio. Ecco l’interrogazione di Minenna: Egregio Signore, per sapere, premesso che: – Con Determina n°789 del 19 07 2007 il Comune di Ugento procedeva all’aggiudicazione ed alla successiva assegnazione a favore dell’ATI “Park Signal – Spano Signal” il servizio di gestione convenzionata di parcheggi a pagamento, lungo tutta la fascia costiera del nostro territorio. – Tanto veniva ribadito e sottoscritto con contratto Rep. N° 1195, registrato all’Agenzia dell’Entrate, ufficio di Casarano, in data 8 gennaio 2008. – Sussistono, alla data in cui scrivo, nelle località di cui all’oggetto della presente la presenza di soli parcheggi a pagamento, facilmente riconoscibili grazie alla colorazione dell’area interessate mediante “strisce blu”. – Svariate sono le sentenze di Giudici di Pace, dei vari uffici del Paese, che impongono la presenza, accanto a parcheggi a pagamento, o “nelle immediate vicinanze”, di aree per la sosta ed il parcheggio dei mezzi libere ed esenti dal pagamento di alcun ticket o pedaggio. – Ad Ugento, mi sembra, che le “strisce blu”, dove si paga siano facilmente riconoscibili e/o individuabili dagli automobilisti, a differenza delle “strisce bianche”, libere quest’ultime, come sopra dicevo, da ogni forma di pagamento. – Con circolare n°1712 del 30 03 2012 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti chiarisce, finalmente il concetto di “immediate vicinanze” dei parcheggi esenti da pagamento, ribadendone la loro necessità. – la circolare in questione ribadisce il principio sancito dall’art. 7 comma 8 del Cds che recita chiaramente “qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta…,…, su parte della stessa area o su altra parte nelle “ Immediate Vicinanze”, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”. – Alla luce di quanto sopra esposto dal sottoscritto Consigliere Comunale interrogante, ogni atto amministrativo che violi le predette norme è da considerarsi palesemente illegittimo, con in conseguente anamento dei verbali elevati, secondo quanto da questi prescritto. Considerato che: – La mancanza di parcheggi liberi, ben evidenti e segnalati, vicini alle summenzionate “strisce blu” a pagamento con tariffazione a tempo, causa la creazione di intere aree di sosta delle auto a pagamento, senza destinare, come più volte ribadito nella presente, alla libera sosta delle aree contigue e prossime. – Ciò lede gravemente il diritto del cittadino e di tutti gli utenti della strada a posteggiare presso queste ultime. Tutto quanto sopra premesso e considerato, CHIEDO al Sindaco del Comune di Ugento avv. Massimo Lecci quali misure intenda porre in essere, nell’immediato, per la rapida istituzione a Torre San Giovanni, Torre Mozza e Lido Marini di zone libere dal pagamento della sosta, secondo quanto disposto da numerose sentenze del giudice e così come chiarito espressamente nella suddetta circolare del Ministero dei Trasporti. Altresì chiedo di conoscere, alla luce della scadenza del contratto posto in essere tra Comune di Ugento e Park Signal – Spano Signal (art. 3 del già citato contratto tra l’Ente e le stesse ditte che gestiscono tale servizio) quali siano le reali intenzioni della S.V. e della Giunta Comunale in merito ad un eventuale rinnovo, o ad un radicale cambiamento nel servizio stesso. Con i migliori saluti, Angelo MINENNA

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!