Miccoli: “voglio battere il Genoa per il mio Lecce”

Fabrizio Miccoli, tifoso e salentino doc, dichiara di voler dare il massimo contro il Genoa per il sogno salvezza del Lecce, quest'ultimo impegnato sul campo del Chievo.

“Il destino sta facendo brutti scherzi. L'anno scorso con la Sampdoria, quest'anno con il Genoa. Faremo la nostra partita, io ci metterò tutto me stesso essendo un tifoso del Lecce, le motivazioni saranno diverse ma dovremo onorare i nostri colori fino alla fine”. Cosi' Fabrizio Miccoli, capitano di un Palermo che contribuira' a decidere il destino del Lecce andando a giocare domenica prossima contro il Genoa. Per i rosanero, che questo pomeriggio hanno pareggiato per 4-4 contro il Chievo, e' stata una stagione bel al di sotto delle attese. “Se prendiamo l'intervista che ho fatto in ritiro ricordo che dissi che se cambi otto giocatori del calibro di Pastore, Nocerino, Sirigu, Cassani e cambi tre allenatori, ci sta di far fatica. Basta guardare il Genoa, la Fiorentina”. “Io – ha aggiunto Miccoli a Sky Sport – ho sperato nella salvezza per aprire un ciclo nuovo: ci sta un anno di transizione, la Juve per tre anni e' arrivata dietro il Palermo…”. Una battuta sull'addio di Christian Panucci (“Conoscendo le personalita' di Panucci e Zamparini avevo scommesso sui 20 giorni, e' durato 30…”) e una sulle possibilita' di approdare agli Europei: “Se sono da Nazionale? Non penso. Io le mie ultime convocazioni le ho fatto con Trapattoni e Lippi, sono passati 7-8 anni. L'importante – ha concluso – e' che la Nazionale faccia un grande Europeo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!