SS 275. Negro: ‘Il Parlamento riformi l’iter delle opere pubbliche’

Lecce. Il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia chiede garanzie sui tempi di realizzazione delle opere pubbliche

LECCE – “Venti anni per l’avvio dei lavori di ampliamento della SS 275 Maglie – Leuca sono un ritardo insopportabile: la politica deve mettere in campo atti concreti di vera riforma della burocrazia in modo da dare garanzie sui tempi di realizzazione delle opere pubbliche”. Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro. “Di fronte all’ennesima tragedia non servono polemiche e strumentalizzazioni – ha sottolineato il capogruppo Udc – ma la politica deve riflettere su quanto accaduto e invertire la rotta. Il mancato ampliamento della Maglie Leuca oltre a rappresentare un rischio per i migliaia di automobilisti che ogni giorno percorrono quella strada, penalizza il sud Salento che risulta tagliato fuori dal resto della provincia e della regione. Al danno si aggiunge la beffa considerato che da 30 anni si annunciano finanziamenti e lavori, ma senza aver mai visto l’apertura di un cantiere”. “Per tali ragioni – ha continuato il presidente Udc – il Parlamento deve operare una riforma dell’iter delle opere pubbliche: dall’annuncio alla realizzazione dell’opera tutto deve essere fatto in tempi certi, garantendo la partecipazione democratica e il diritto alle osservazioni o opposizioni da parte di ha interessi legittimi. Una mancata riforma – ha concluso Salvatore Negro – contribuirà solo ad allargare il divario tra la politica e la gente”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!