Rubò in un negozio. Identificato

Lizzanello. Ritrovata anche l'auto con cui, pochi giorni fa, si diede alla fuga dopo aver commesso il reato

Ritrovata ieri, nelle campagne di Cavallino, l'auto Fiat Punto con cui, il 23 febbraio scorso, un soggetto a volto coperto e armato di coltello da sub ha rapinato un negozio alla periferia di Lizzanello, portando via con sè 40 euro. Da subito i carabinieri si sono messi sulle tracce del rapinatore che, sulla base della descrizione fornita dal commerciante e dal modus operandi, è risultato essere compatibile con una persona già nota e sotto osservazione. Oltre alla descrizione, altri sono stati i particolari utili fra cui le tracce trovate sul luogo della rapina: il rapinatore, infatti, nel fuggire a bordo della sua macchina, è entrato in collisione con altri mezzi parcheggiati lungo la strada, provocando danni analizzati meticolosamente dai carabinieri per risalire al colpevole. Le ricerche sono proseguite senza sosta per giorni sino alla giornata di ieri con il ritrovamento della vettura che è stata sottoposta a sequestro e presentava danni compatibili con quelli provocati all’atto della fuga. Per questi e per altri concordanti elementi a suo carico, i carabinieri hanno deferito all'Autorità giudiziaria di Lecce, M. S. 30enne, di Lizzanello, già noto alle Forze dell'Ordine, e ritenuto responsabile di rapina in danno di in esercizio commerciale. Le indagini proseguiranno al fine di individuare eventuali altri complici, nonché per verificare se lo stesso sia responsabile di altre rapine commesse in zona.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati