Il corto ‘Poppitu’ al Miff Awards

Milano. Il lavoro di Roberto De Feo e Vito Palumbo parteciperà al prestigioso concorso è in programma dal 10 al 19 maggio

MILANO – Il cortometraggio “Poppitu” di Roberto De Feo e Vito Palumbo, prodotto integralmente da Apulia Film Commission per “Progetto Memoria”, sarà in concorso alla dodicesima edizione del prestigioso “Miff Awards” – Film Festival Internazionale di Milano-, in programma nel capoluogo lombardo dal 10 al 19 maggio 2012. Dopo aver vinto l’anno scorso con il cortometraggio “Ice Scream”, i due registi pugliesi proveranno anche quest’anno ad aggiudicarsi l’ambito Cavallo di Leonardo, premio internazionale consegnato negli ultimi anni a tutti i protagonisti del cinema mondiale, tra cui Renèe Zellweger, George Clooney, Martin Landau, Charlize Theron, Mario Monicelli, Pupi Avati, Bob Boyle. La serata di gala si svolgerà a Milano il prossimo 19 maggio, mentre i vincitori di ogni categoria saranno, inoltre, protagonisti di un’altra serata di gala a Los Angeles. Ambientato nel 1968 a Cucumola, in Salento, “Poppitu” racconta la vicenda di due fratellini, Oronzo e Giulio, che trascorrono l’estate giocando tra le campagne salentine. Fino al giorno del loro incontro con il poeta Vittorio Bodini. Giulio deciderà di lasciare la sua terra natia per studiare e diventare scrittore, Oronzo invece, sceglierà di restare. Protagonisti della storia sono gli attori Alberto Rubini, Paolo De Vita, Maurizio Nicolosi, Vittorio Carlotti, Claudio Salvato, Maria Pia Autorino e Ippolito Chiarello.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!