Stefano. Presentazioni con ospiti illustri

Casarano. Sabato scorso l’apertura ufficiale della campagna elettorale del candidato di centrodestra. Con lui i vertici del partito

CASARANO – Sabato scorso il candidato sindaco di Casarano per il centrodestra Gianni Stefàno ha aperto ufficialmente la sua campagna elettorale. Con lui un parterre di tutto rispetto: Rocco Palese, Roberto Marti, Saverio Congedo,Vincenzo Barba, Antonio Barba, Rosario Giorgio Costa. Al suo fianco sul palco gli alleati Claudio Casciaro, presidente del “CDC” e Marcello Torsello nella duplice veste di commissario provinciale e comunale dei “Verdi-ecologisti e reti civiche”, Antonio Memmi responsabile cittadino de “La Puglia Prima di tutto”, il presidente della Provincia di Lecce nonché coordinatore provinciale del “Pdl” Antonio Gabellone e l’onorevole Raffaele Fitto. La serata è cominciata con il saluto del coordinatore cittadino del Pdl, Vincenzo Venneri; quindi i responsabili delle liste che sostengono Stefàno nella sua candidatura alla carica di primo cittadino hanno presentato i tutti candidati in gara. Così Giampiero Marrella ha presentato il Pdl, Claudio Casciaro il CDC, Antonio Memmi la Puglia Prima di tutto, Ottavio De Nuzzo la lista Gianni Stefàno Sindaco e Marcello Torsello i Verdi. Quest’ultimo ha preso la parola per portare il saluto del segretario nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, nonché per rivolgere il proprio all’assemblea. Torsello ha ribadito i motivi della sua presenza a sostegno di Stefano, sottolineando in prima istanza che il punto del programma che parla di “no a qualunque tipo di impianto a biomasse” è largamente condiviso dai due schieramenti. Gabellone ha voluto sottolineare che sono presenti condizioni molto favorevoli perché Gianni Stefàno possa amministrare la città di Casarano che, tuttavia, versa in condizioni non felici. Ma il presidente della Provincia ha ricordato che anche la sua amministrazione ha dovuto lavorare tantissimo al suo insediamento. Fitto ha espresso la propria vicinanza a Gianni per due ragioni principali. La prima è per evidenziare che la città di Casarano ha un’altissima valenza dal punto di vista politico e la seconda è la grande stima che l’ex ministro nutre nei confronti del candidato sindaco. In seguito ha ricordato l’importante presenza di Stefano i Provincia sottolineando come gli siano state affidate deleghe molto delicate. Quindi ha sottolineato il “male procurato dalle amministrazioni di centro-sinistra non solo a Casarano ma anche in Regione”, chiedendo la destinazione, “ancora oggi ignota”, dei 12 milioni di euro stanziati per l’ospedale di Casarano. Infine l’intervento dello stesso Stefàno che a spiegato il proprio modo di intendere la politica: lavorare affinché i conflitti siano trasformati in accordi senza alimentare ulteriori divisioni. Stefano ha affermato che lui e i candidati a suo sostegno non scenderanno sul terreno delle provocazioni aggiungendo, a proposito degli ultime inchieste giudiziarie che hanno riguardato il presidente della Regione Nichi Vendola, di essere “rispettosi e soprattutto garantisti”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!