Mistero a Copertino: 'un Ufo dietro il campanile'

Copertino. Un oggetto volante non identificato è stato immortalato da un 50enne del posto con l’hobby della fotografia

COPERTINO – Sarà forse la voglia di meraviglia. O forse non è poi così assurdo pensare possa essere accaduto realmente. Fatto sta che nel tardo pomeriggio di ieri a Copertino si è verificato un singolare quanto curioso episodio. Un 50enne del luogo, in un pomeriggio di libertà dalle sue attività di lavoro, si stava dedicando al suo hobby: la fotografia. Approfittando di uno sprazzo di sole pomeridiano e cercando di sfruttare le particolari condizioni di luce che si erano venute a creare stava immortalando alcuni particolari del campanile della chiesa matrice, la Basilica S. Maria di Copertino. Ma durante uno degli shoot nell’obiettivo è rimasto intrappolato qualcosa che ha attirato la sua attenzione. Precisamente alle 18.15 alle spalle del campanile sarebbe apparso, secondo la sua testimonianza diretta e fotografica, un oggetto volante di grosse dimensioni ben visibile ad un’altezza stimata di circa 1000 metri che, dopo aver effettuato dei movimenti orizzontali a forte velocità, sarebbe sparito nel a. Al momento dell’avvistamento le condizioni meteorologiche erano buone, con tempo sereno, nubi a strati, rade. L’oggetto, ha riferito l’uomo, era simile ad un velivolo di grosse dimensioni, a forma di fungo con una cupola circolare nella parte superiore ed un gambo appuntito nella parte inferiore, e non emetteva luce, né rumore. Le immediate verifiche effettuate tramite gli organi tecnici non hanno tuttavia consentito di rintracciare in alcun modo il presunto oggetto volante.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!