Tiziano Cataldi, ‘il cittadino al centro dell’attenzione’

Matino. Ecco il programma del candidato sindaco della lista Pdl – Cataldi sindaco. Primo punto: il cittadino al centro

Da dove partire, come futuro sindaco, per conquistare la fiducia dei cittadini? “È necessario porre il cittadino al centro dell’attenzione, per recuperare quel senso di appartenenza che genera in ciascun membro della comunità la certezza di essere parte di un tutto. Condizione necessaria ed indispensabile è una collaborazione diretta tra l’Amministrazione comunale e la cittadinanza, che dovrà essere sempre partecipe dei progetti e delle decisioni dell’Ente Comune. Sono certo che i miei concittadini mi sosterranno con proposte, progetti e consigli. Il mio impegno sarà incentrato ad ottenere un miglioramento della qualità della vita dei matinesi, puntando soprattutto ad una crescita occupazionale ed economica, la semplificazione amministrativa ed il sostegno alle famiglie e alle imprese”. Qual è la vocazione economica di Matino e in che modo intende valorizzarla? “La mia città è in una fase economica di transizione. Venute meno le prospere attività imprenditoriali nel settore dell’abbigliamento e del calzaturiero, la comunità è alla ricerca di soluzioni alternative capaci di fronteggiare la crisi globale. Matino si è sempre distinta per l’operosità della sua gente. Ora si dovrà puntare, in ambito artigianale ed industriale, su prodotti ad alto valore aggiunto, qualitativamente competitivi, mettendo a sistema le abilità imprenditoriali fin qui dimostrate. Ma la sfida più importante si dovrà vincere sul piano turistico. Il nostro paese, con il suo caratteristico e unico centro storico, dedalo di viuzze imbiancate, è un patrimonio culturale e turistico da valorizzare. Il paesaggio agricolo, ubicato a pochi chilometri di distanza dal mare, costituisce lo scenario di un armonioso incontro di bellezze naturali. Sfruttare questa ricchezza, favorendo l’imprenditoria turistica sarà per me un imperativo. La macchina istituzionale dovrà supportare le iniziative private, dando risposte in tempi certi alle istanze dei cittadini”. Qual è oggi l’emergenza per il Comune di Matino? Come la affronterà se sarà lei il prossimo sindaco? “Oggi non si può non tenere conto della crisi economica che ricade sulle famiglie e le imprese. La conseguenza diretta è l’alto tasso di disoccupazione, anche nella nostra Città. Se tutto rincara e il budget familiare diminuisce, se conseguentemente occorre cambiare le abitudini e rivedere l’ordine continuamente l’ordine delle scelte, ora bisogna favorire la creazione di occasioni di lavoro ad ogni costo. In particolare: semplificando realmente alcuni snodi della pubblica amministrazione; sostenendo la prodigiosa combinazione tra famiglia, impresa, credito e comunità; recuperando stima nelle imprese familiari locali”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!