Causo: ‘Un taglio col passato’

Racale. E’ a capo della lista “Racale è tua” ed ha un obiettivo su tutti: ricostruire la città

RACALE – Silvio Causo, 62 anni e due figli, architetto, a capo della lista civica ‘Racale è tua’ fratello del compianto vicesindaco Enrico Causo, scomparso prematuramente, sostenuto, tra gli altri, dal consigliere del Gruppo Misto Pdl, Stefano Minutello e da tutto il suo movimento, ritiene che la mancanza degli ultimi anni dell'Amministrazione abbia portato il paese al disfacimento totale e che a Racale serva quindi un’ordinaria amministrazione, concreta e pragmatica per ripartire col piede giusto e favorire ‘un taglio netto con il passato e la rifioritura del tessuto socio-economico e culturale’ per riportare ordine a Palazzo. Qual è oggi l’emergenza per il Comune di Racale e come crede di affrontarla nel caso l’elettorato dia a lei mandato di amministrare il paese? “La mancanza di una classe dirigente in grado di gestire con cura e con efficienza la città di Racale in questo momento rappresenta uno degli elementi di maggiore criticità; la nostra priorità è quella di dotare il nostro Comune di un apparato amministrativo nuovo in cui convergano competenze e professionalità in grado di orientare e strutturare i vari processi che favoriscano inizialmente una fase di ripresa successivamente una di crescita del nostro tessuto socio-economico. In tal senso il riordino ed il potenziamento degli uffici comunali unitamente ad una più scrupolosa gestione dell’ordinaria amministrazione costituiranno sicuramente il punto di partenza per soddisfare le richieste primarie dei nostri concittadini”. Per lungo tempo Torre Suda, marina di Racale, è stata grande volano di comunicazione turistica, ma da qualche tempo le cose sono cambiate radicalmente. Che cosa pensa di fare per riportarla ai fasti di un tempo “La Regione Puglia ha siglato nel febbraio 2011 insieme alla Provincia di Lecce, Federparchi e Ambiente Italia un protocollo d’intesa per l’applicazione dei principi previsti dalla Carta Europea per il Turismo Sostenibile. L’area di applicazione della CETS riguarda tutta la zona costiera del Salento, comprendendo di fatto anche la nostra marina. Facendo attenzione quindi, alle dinamiche di sviluppo locale, contiamo di adottare anche sul nostro territorio tale modello favorendo forme di turismo più sostenibile. Dal punto di vista metodologico provvederemo ad un maggior approfondimento della conoscenza del territorio mediante la realizzazione di un rapporto diagnostico, allo stesso tempo favoriremo una maggiore partecipazione e cooperazione tra i vari attori mediante l’istituzione di forum permanenti. Questo ci consentirà di realizzare una strategia e un piano di azioni condiviso e partecipato che provvederemo a rendere esecutivo. Tale processo favorirà sicuramente una migliore e più leale intesa tra l’istituzione, le imprese che vi operano e le comunità che vi vivono”. Perché l’elettorato dovrebbe scegliere lei? Quale sarebbe la grande differenza col passato? “Posso dire solo che molto spesso nella vita ci si imbatte in difficoltà per le quali non c’è una risposta pronta, ebbene in quelle occasioni il sottoscritto ha sempre trovato la soluzione. In merito alla seconda parte della domanda, posso affermare con convinzione che la grande differenza risiede in una divergente visione della politica e dell’impegno istituzionale. Come risulta dal contenuto dei primi atti costitutivi del nostro Comitato elettorale, chi aderisce al nostro progetto manifesta l’esigenza e la volontà di modificare radicalmente il vecchio modo di fare politica aderendo, invece, ad un modello di gestione che favorisca una più ampia partecipazione a tutti coloro che vogliano contribuire alla rinascita della nostra cittadina… Ricostruiamo Racale”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!