Tre videopoker illegali nel retro del bar

Racale. 3mila euro di multa al titolare, che attivava all’occorrenza i giochi tramite un pulsante collocato dietro il bancone

RACALE – Tre videopoker illegali nascosti un bar. Li ha scoperti la Guardia di finanza di Gallipoli che ha verificato che erano sprovvisti dei ‘a osta’ per la messa in esercizio e per la distribuzione; i finanzieri hanno messo sotto sequestro anche le somme di denaro in essi contenute. I tre videogiochi sono stati rinvenuti all’interno di un bar centrale del Comune di Racale, ben nascosti in una stanza protetta da porte chiudibili dall’interno; venivano attivati all’occorrenza per consentire il gioco e disattivati in caso di intervento delle forze di polizia, attraverso un pulsante situato dietro al banco del bar, sotto la macchinetta del caffè e quindi difficilmente individuabile. Al gestore del bar è stata applicata una sanzione complessiva di 3mila euro, 1.000 euro per ogni videogioco illegale, da pagare all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato di Bari entro 60 giorni dalla contestazione. Inoltre l’esercizio è stato segnalato al sindaco di Racale ed al questore di Lecce per la chiusura temporanea dell’attività.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!