Autopompa rubata. Interviene la Deiacosecurity

Ruffano. Il vigilantes insospettito dalla tarda ora ha avvisato la centrale. I malviventi sono fuggiti ma il mezzo è stato recuperato

RUFFANO – Un’autopompa sulla statale 274 alle 22.30 della sera ha insospettito e non poco una delle pattuglie della Deiacosecurity. Il vigilantes ha così comunicato in centrale quanto aveva visto, aggiungendo che il mezzo era scortato, stranamente, da due auto. Avvicinandosi meglio ha riconosciuto il nome della ditta impresso sulla fiancata. La centrale operativa ha così avvisato immediatamente il commissariato di polizia di Taurisano, che ha provveduto a mandare la volante. I malviventi, accortisi di essere stati scoperti, hanno aumentato il ritmo di marcia cercando di seminare la pattuglia. L'inseguimento è durato per circa 2 kilometri, fino a quando i malviventi non hanno accostato in una piazzola di sosta sulla provinciale che porta ad Ugento. Intorno alle 22.40 hanno abbandonato il mezzo dileguandosi ad alta velocità nelle due vetture. Dopo i controlli del caso effettuati dalla polizia si è potuto appurare che il mezzo era stato rubato presso una ditta di calcestruzzi di Gemini.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!