La Cenerentola di Factory ed Elektra in concorso a Torino

Torino. Lo spettacolo, l'unico pugliese, è tra i dieci selezionati su 78 al Premio nazionale “My Dream”

TORINO – Si svolgeranno domani a Torino le audizioni dei dieci spettacoli selezionati per il Premio Nazionale “My dream – Palcoscenico, Inclusione e partecipazione”. Tra le 10 compagnie selezionate su 78 progetti presentati, unici per la Puglia, i salentini di “Factory compagnia transadriatica” assieme alla compagnia Elektra con una “Cenerentola” molto speciale in scena domani alle ore 17.30.

Cenerentola

In scena tre danzatrici storiche della compagnia Elektra (Mariliana Bergamo, Francesca Nuzzo e Serena Rollo) e due attori Fabio Tinella ed Emilio Marchese, diretti da Tonio De Nitto che firma regia e drammaturgia dello spettacolo e da Annamaria De Filippi che firma le coreografie. Non sarà una Cenerentola come tutte le altre, così come non lo sarà il principe. Da quel che si è potuto già vedere lo scorso luglio in occasione del K-Now a San Cesario, lo spettacolo mostra un grande affiatamento tra attori e danzatori e saprà divertire e far riflettere su temi mai scontati come l’incomunicabilità e la diversità. In anteprima il lavoro andrà in scena a Nardò nella rassegna Piccoli Sguardi della Residenza Teatri Abitati, domenica 29 aprile. Il Premio My Dream è stato ideato dalla Fondazione CRT per sostenere e promuovere quelle realtà italiane impegnate nella realizzazione di produzioni di alto livello artistico che coinvolgano persone con disabilità (fisica, sensoriale o cognitiva) nel campo del teatro e della danza. Si tratta di un riconoscimento nazionale destinato a spettacoli di teatro e danza che propongano uno sguardo inedito sulla disabilità, permettendo il diffondersi dei valori di inclusione sociale e partecipazione attiva. La giuria, ha selezionato dieci progetti sul totale di 78 pervenuti usando come criteri preferenziali la continuità di programmi già intrapresi di inclusione artistica di persone con disabilità, l’originalità delle proposte e i curricula dei candidati. // I premi A seguito delle audizioni la giuria assegnerà tre premi in denaro per sostenere le produzioni; inoltre gli spettacoli vincitori verranno inseriti nei calendari di tre importanti festival nazionali come il Festival Bolzano Danza 2012, il Festival Teatro a Corte 012 e il Festival VolterraTeatro 2012.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!