Raccolta rifiuti. Igeco al lavoro da ieri

Casarano. La Cogea, risultata vincitrice del bando, è stata esclusa per presunte irregolarità. Da ieri raccoglie la società di Cinzia Ricchiuto

CASARANO – Sono stati gli operatori e i mezzi della “Igeco Costruzioni spa” a raccogliere ieri mattina la spazzatura dalle case dei casaranesi. La società di Cinzia Ricchiuto, infatti, è risultata alla fine la ditta appaltatrice del nuovo contratto del servizio di raccolta dei rifiuti del Comune di Casarano, mettendo per il momento fine al braccio di ferro tra Palazzo dei Domenicani e la “Cogea srl” di Foggia, l’impresa risultata vincitrice del relativo bando di gara ed esclusa per presunte irregolarità. Con provvedimento del Commissario prefettizio, Erminia Ocello, quindi è stato definitivamente aggiudicato il servizio di gestione dei servizi integrati di raccolta, spazzamento dei rifiuti solidi urbani e raccolta differenziata alla società “Igeco Costruzioni spa” per un anno, dal 5 marzo 2012 al 4 marzo 2013. E’ stato l’ennesimo colpo di scena della vicenda. La terza consecutiva assegnazione del servizio, in meno di 24 ore, a colpi di carte bollate. La graduatoria finale del bando di gara, conclusosi il 2 febbraio scorso, stilata dalla commissione tecnica, aveva registrato la vittoria della “Cogea” grazie a un ribasso d’asta dell’11,37 %; seconda si era classificata la “Igeco” con un ribasso dell’8,55 % e terza la “Monteco srl” con uno 0,6 %. In fase di verifica della documentazione, però, erano sorti problemi per la società di Foggia, puntualmente confermati dalla Prefettura di Lecce che aveva espresso parere negativo all’aggiudicazione dell’appalto. In virtù del parere del Prefetto, il Comune di Casarano aveva emesso provvedimento di assegnazione del servizio alla “Igeco”, seconda in graduatoria. Sabato scorso, però, la “Cogea”, tramite lo studio legale Quinto, presentava ricorso urgente al Tar di Lecce con richiesta (accolta) di sospensiva dell’atto di sostituzione del gestore in attesa che il caso venga discusso in camera di consiglio. Sembrava che la vicenda fosse conclusa e che la “Cogea” avesse vinto il primo round della partita. Invece, a sorpresa, sabato sera il Prefetto di Lecce inviava un altro provvedimento che cambiava per l’ennesima volta l’aggiudicazione dell’appalto. 3 marzo 2012 Bando rifiuti: lo vince la Igeco CASARANO – Da lunedì il servizio igiene urbana passa alla Igeco. E' stata questa ditta infatti, seconda classificata, che si è aggiudicato l'appalto da quasi due milioni per un anno. La Cogea, che si era conquistata l'aggiudicazione provvisoria, è stata esclusa per carenza documentale. E' questa la notizia che giunge da fonti interne a palazzo dei Domenicani, che però ancora non ha la veste dell'ufficialità. Così come non è ufficiale, ma è confermato da più fonti, il 'no' all'aggiudicazione alla Cogea che sarebbe arrivato dalla Prefettura e che avrebbe avuto un peso determinante per far pendere la bilancia del giudizio sulla revoca. Sembra quindi che la Prefettura di Lecce non abbia dato parere favorevole per l’assegnazione definitiva dell’appalto alla società con sede legale a Gallipoli. Intanto, il sito internet del Comune ha pubblicato ieri la determina n. 353/2012, avente per oggetto l’aggiudicazione definitiva all’impresa del servizio, con un grande “Omissis” a coprire il corpo del testo dell’atto. si tratta della delibera di assegnazione del servizio alla Igeco, i cui dettagli saranno resi pubblici dopo l a sottoscrizione del contratto, cioè fra 20 giorni. Già durante la verifica dei requisiti da parte della commissione tecnica, il 24 gennaio scorso, erano sorti dubbi sull’impresa. La “Cogea srl”, infatti, avendo rilevato un’altra di società, la “Anci Ambiente srl”, aveva presentato domanda di partecipazione al bando facendo valere i prerequisiti vantati dalla ditta rilevata. La commissione aveva sospeso le procedure di gara e si era aggiornata in una seconda sessione, ma aveva fugato ogni dubbio precedentemente emerso sulla “Cogea”, che non solo era stata ammessa alla fase conclusiva del bando, ma aveva addirittura vinto la gara con un ribasso d’asta dell’11,37 %, contro l’8,55 % dell’”Igeco” e dello 0,60 % della “Monteco srl”. Il bando, il cui importo di appalto è di 1.985.380,50 euro (Iva esclusa), ha una durata annuale, a decorrere dal giorno successivo alla firma del contratto. Il nuovo capitolato prevede la raccolta porta a porta dell’indifferenziata ogni lunedì, mercoledì e sabato; carta e vetro saranno raccolti, ogni giovedì a settimane alterne; la plastica sarà ritirata ogni martedì e l’alluminio ogni venerdì. Dall’altro ieri, tuttavia, termina la gestione del servizio da parte della società “Geotec Ambiente srl”, cominciato nel 2006, la prima a introdurre il servizio porta a porta e l’eliminazione dei cassonetti dalle strade. Non sono mancate, però, soprattutto negli ultimi tempi, proteste da parte degli utenti e degli stessi operatori che più volte hanno proclamato lo stato di agitazione, arrivando anche allo sciopero per vedersi riconosciuto lo stipendio. Da contratto saranno gli stessi lavoratori a svolgere la raccolta anche con la nuova ditta.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!