‘Carmen’. In scena la passione

GUARDA I VIDEO. Lecce. Chiusura in grande stile per la Stagione lirica, al Politeama Greco. Domani è la volta dell’attesissima opera di Bizet

LECCE – Sarà la ‘Carmen’ di Georges Bizet, l’opera in quattro atti, a chiudere la 43esima Stagione Lirica della Provincia di Lecce. Quattro le recite a partire da domani sera alle 20.45, per poi proseguire venerdì, sabato e domenica alle 18.00. L’opera chiude una Stagione di tutto successo. “Chiudiamo in maniera straordinaria, bellissima produzione, tre appuntamenti che ci hanno fatto sognare”, ha detto la vicepresidente della Provincia Simona Manca, che ha espresso la soddisfazione per una “cultura ad alto livello pur rispettando la legittimità dei conti”. Il doppio cast è stato presentato dal direttore artistico Filippo Zigante, in questa occasione anche sul podio dell’Orchestra della Fondazione Ico ‘Tito Schipa’. Come Carmen si alterneranno Maria Josè Montiel (7,10), Eufemia Tufano (9, 11); Don Josè: Jean Pierre Furlan (7, 10), Marcelo Puente (9, 11); Micaela: Donata D’Annunzio Lombardi (7, 10), Luciana Distante (9, 11); Escamillo sarà Ivica CikesM; Zuniga: Gianfranco Zuccarino; Morales: Nicola Ebau; Frasquita: Maria Rita D’Orazio; Mercedes: Sara Allegretta; Remendado: Orlando Polidoro; Dancarino: Antonio Pannunzio. La regia sarà curata da Carlo Antonio De Lucia, anche direttore di produzione, le scene sono di Alessandra Polimeno. Assistente alla regia Francesca Rollo. “La mia sarà una regia classica, tradizionale – ha annunciato De Lucia -; un ringraziamento a Alessandra Polimeno, per aver disegnato delle scene che nel loro colore si rifanno a quello della pietra leccese”. Le coreografie di Fredy Franzutti saranno eseguite dal Balletto del Sud. Avranno un profumo mediterraneo, come dice lo stesso Franzutti. Il Coro lirico di Lecce diretto da Francesco Pareti, contento del successo registrato. Il coro di voci bianche è quello Polifonico ‘Bella Madre’ diretto da Rita Capparelli e Alfredo De Masi. Una stagione che ha registrato la presenza di tanti giovani. A proposito dell'impiego dei giovani nella Stagione, abbiamo sentito uno dei più stretti collaboratori del maestro Zigante: il segretario artistico Maurilio Manca. “Ho sempre pensato che sia giusto dare spazio al talento dei giovani artisti, siano essi del territorio o provenienti da qualsiasi parte del mondo, da affiancare ai nomi più blasonati della lirica internazionale che da sempre caratterizzano il livello di ogni Cartellone – ha detto -. Sotto questo aspetto é risultato davvero importante il progetto dell'Elisir d'amore abbinato al Concorso Tito Schipa attraverso cui é stato possibile selezionare i giusti interpreti per l'opera donizettiana che il pubblico e la critica hanno avuto modo di apprezzare durante le recite al Politeama. Mi piace sottolineare inoltre la presenza di altri giovani in ruoli da protagonista: Marcelo Puente nel cast di Carmen come interprete del ruolo protagonista di Don Josè che torna a Lecce dopo aver iniziato la sua carriera proprio nel nostro teatro come interprete dello spettacolo ‘Viva Verdi – l'amor filiale nell'opera verdiana’ nel 2001 e Luciana Distante, alla quale é affidato il difficile ruolo di Micaela nell'opera di Bizet”. Scaricate qui la Guida all'ascolto alla “Carmen” del Tacco d'Italia a cura di Fernando Greco e portatela con voi a teatro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!