Giornalista di Puglia 2011: premio a Mastrogiovanni

Bari. La direttrice de iltaccoditalia.info Maria Luisa Mastrogiovanni ha vinto il Premio Campione. Premiati altri due salentini: Danilo Lupo e Giuliana Coppola

Stamattina, presso la sala Consiliare del Comune di Bari, si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Giornalista di Puglia – Michele Campione. La nostra direttrice Maria Luisa Mastrogiovanni si è vista assegnare nuovamente questo prestigioso riconoscimento giornalistico, dopo averlo già ottenuto due anni fa. mastrogiovanni Il premio, giunto alla nona edizione, è promosso dal Consiglio dell'Ordine della Puglia, con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine, in collaborazione con Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari, Università degli studi di Bari, il Coni Puglia, e l’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Bari-Bitonto e d'intesa con la famiglia Campione. La cerimonia, coordinata da Pino Bruno, ha visto la partecipazione di Michele Partipilo (consigliere nazionale Ordine dei giornalisti), Onofrio Introna (Presidente del Consiglio Regionale), Francesco Schittulli (Presidente della Provincia di Bari), Filippo Barattolo (Assessore Comune di Bari), Corrado Petrocelli (Rettore dell’Università di Bari “Aldo Moro”) e Elio Sannicandro (Presidente del Coni Puglia), Marina Castellaneta e Lino Patruno (Presidente e direttore del Master di giornalismo di Bari), Paola Laforgia (Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia). Il riconoscimento alla carriera è stato assegnato a Liana Milella, giornalista de ‘La Repubblica’, per il suo impegno, perché con la sua lunga e costante dedizione professionale continua ad offrire l'esempio di come il giornalismo possa essere un efficace strumento di informazione e approfondimento al servizio della crescita democratica del Paese. Nel settore carta stampata-internet per la sezione cronaca ex aequo tra Mariangela Pollonio (Corriere del Mezzogiorno) e Maria Luisa Mastrogiovanni (Il tacco d’Italia quotidiano online). Nella sezione Cultura e costume premio a Michele Casella (Pool) e Giuliana Coppola (Paese Nuovo). Nella sezione sport infine vince Fulvio Paglialunga (Corriere del Giorno). Segnalazione per Franco Amendolagine. Nel settore Radio/televisione/agenzie sezione cronaca premio assegnato a Danilo Lupo (Telerama), nella sezione Cultura e costume si afferma Vito Marinelli (Tgr). Segnalazioni per Nicola Mangialardi (Telenorba) e Stefano Mastrolitti (Radionorba). Per il secondo anno consecutivo è stato assegnato anche un premio per la miglior fotografia andato a Saverio De Giglio (sezione Cronaca), Franco Cautillo (sezione Cultura e costume) e Rocco De Benedictis (sezione Sport). Segnalazioni anche per Marcello Carrozzo e Maria Ida Santoro. I vincitori hanno ricevuto un premio di 1000 euro e una litografia dell’opera ‘‘Finestra sulla murgia’’ del maestro Enzo Morelli. Nel corso della manifestazione, il poeta Vito Signorile ha letto alcuni versi di Michele Campione. Il premio è nato per ricordare, attraverso la promozione del lavoro dei colleghi più sensibili e capaci, la figura del giornalista barese Michele Campione, scomparso nel 2003. Professionista dal 1959, Michele Campione è stato per anni direttore della sede regionale Rai della Puglia (e vicedirettore della testata giornalistica nazionale) tra i fondatori del quotidiano “La Calabria”, corrispondente dei quotidiani “Avvenire” e “Il Messaggero” ed editorialista del “Corriere del Giorno. Autore d’inchieste televisive sui problemi del Mezzogiorno e sulla cultura meridionale, è stato anche apprezzato critico d’arte e poeta. A Michele Campione è intitolata anche l'Associazione Pugliese per la Formazione al Giornalismo, sostenuta dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, che organizza, in collaborazione con l'Università degli Studi di Bari, il Master in Giornalismo di Bari. QUESTE LE MOTIVAZIONI DEL PREMIO PER I TRE VINCITORI SALENTINI: Maria Luisa Mastrogiovanni (WWW.ILTACCODITALIA.INFO) Titolo dell’articolo: Traffici umani. Come in un campo di concentramento” Motivazione: “Per aver rilanciato, ancora una volta, con grinta, determinazione e competenza, il giornalismo d’inchiesta, merce rara e preziosa nel mondo di oggi” Giuliana Coppola (Paese Nuovo) titolo: Amadou Motivazione: “Per aver scritto con profonda sensibilità la storia di un senegalese venditore di libri per professione ed ora scrittore per celebrare il mistero della umana avventura dove la realtà è più grande di qualunque sogno” Danilo Lupo di Telerama per il servizio “Mari di luci, mercato di ombre” Motivazione: “Un'inchiesta-viaggio nel mondo della pesca. I lati meno noti e gli angoli più oscuri del settore ittico nella città di Gallipoli. Un servizio dettagliato, curato nel montaggio e nel ritmo televisivo. L'autore riesce a mettere in luce i pregi, ma soprattutto i malesseri della pesca gallipolina, tra furbi mediatori e un'opera pubblica (quella del mercato ittico comunale) che tarda a decollare con la complicità di molti che preferiscono le vecchie e utili contrattazioni di mercato”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati