Scene da fine del mondo. Il Salento in preda del maltempo

IL REPORTAGE. Cornicioni crollati ed alberi spezzati. Gli effetti della furia della natura attraverso i vostri scatti

La tromba d’aria passa e travolge quello che trova. In un attimo si porta via alberi, cornicioni di case, risparmi di una vita. La pioggia bagna e allaga e termina l’opera. Così il Salento si risveglia da una nottata, quella tra il 4 ed il 5 febbraio, in cui è stato difficile, per la verità, prender sonno. E si ritrova ferito. In più punti. Gli agricoltori guardano increduli alberi tagliati a metà, spezzati dalla furia del vento ed adagiati al suolo. Ma non dormono. Sono stati sconfitti. Le persone camminano lentamente per le strade del centro storico, facendosi largo tra le macerie e non trovano le parole per commentare. Ringraziano che non sia accaduto di peggio. Ma pensano alla fatica che ora costerà rimettere tutto i piedi, non senza il timore che questo scenario da fine del mondo si ripresenti ancora. Il Salento è stato vittima del maltempo. A patire gli effetti di una lotta impari, quella contro la natura, sono stati soprattutto i Comuni che si affacciano sulla costa adriatica. I danni sono difficili da quantificare. Perché da ricostruire adesso c’è la fiducia. C’è la normalità. Abbiamo chiesto a voi di raccontarci questi giorni di furia della natura, inviandoci le vostre foto. Le trovate pubblicate di seguito. Andrano marina. La tromba d'aria ha distrutto alberi, buttato a terra colonnati, travolto tutto (foto di Donato Nuzzaci):

Andrano Marina maltempo
Andrano Marina maltempo 2
Andrano Marina maltempo 3
Andrano Marina maltempo 4
Tony Retucci

Il consigliere comunale Tony Retucci sui luoghi9 maggiorment colpiti dalla pioggia Diso. Alberi buttati giù dalla violenza dl vento. C'è chi guarda ciò che ha perso senza trovare parole (foto di Donato Nuzzaci):

maltempo Diso

Corigliano d'Otranto. La pioggia negli scatti artistici di Bianca Moretti:

maltempo Corigliano
maltempo Corigliano 2
maltempo Corigliano 3

San Donato (Bianca Moretti):

maltempo San Donato

Giuggianello. Il parco dei paduli allagato dopo la pioggia (foto di Oreste Caroppo):

il parco dei paduli

Marittima. E' qui che si sono registrati i danni più consistenti (foto di Oreste Casciaro tratte dal gruppo facebook “Marittima”):

Marittima via Verdi

via Verdi

Marittima via Cellini

via Cellini

Marittima via Brindisi

via Brindisi

Marittima piazza S Giovanni Bosco

piazza San Giovannni Bosco

Marittima campo sportivo

il campo sportivo

transenne

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati