Bollette idriche. Perrone: ‘Pagare in 12 mesi’

Lecce. La proposta del sindaco ai vertici dell’Aqp, che risponderanno entro 48 ore

LECCE – Pagare le somme dovute in 12 mesi e non in sei. E’ la proposta che il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha rivolto oggi al direttore generale di Acquedotto pugliese Massimiliano Bianco, che ha incontrato a Bari. La richiesta riguarda circa 3mila famiglie residenti negli appartamenti dello Iacp. “La dilazione a un anno consentirebbe loro di far fronte alle somme dovute con più serenità d'animo, rassicurate dall'impegno di Aqp a non tagliare l'acqua. L'obiettivo è evitare loro un disagio indescrivibile, oltre che il rischio di problematiche di natura igienico-sanitaria”. Perrone ha anche chiesto che sia messo a disposizione di tutti un congruo tempo per poter aderire alla nuova intesa, senza correre il rischio di vedersi sospesa la fornitura idrica. Da parte sua, il Bianco si è riservato di approfondire la proposta con i tecnici di Acquedotto Pugliese e di dare una risposta entro 48 ore.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati