Erosione coste: arriva la ‘mappa’

Lecce. Il Presidente della Provincia di Lecce spinge per il tavolo dei comuni rivieraschi

Due belle novità nell’agenda del presidente Gabellone sono rappresentate da due parole che finora non erano mai state usate e che segnano un cambiamento di rotta nel guardare con serietà al turismo come un settore economico trainante. Le parole sono ‘rivieraschi’ riferito ai Comuni che si affacciano sulla costa e ‘imminente’ stagione estiva, detto a febbraio. Un fatto assolutamente inedito nel Salento, dove i Comuni si svegliano di soprassalto il 21 giugno, accorgendosi con angoscia che l'estate è arrivata e che ancora non hanno programmato a (né sagre, né concerti, né servizi di informazione turistica). Bravo Gabellone. Si comincia a ragionare per tempo sul fatto che il turismo estivo nel Salento può iniziare ad aprile-maggio e che siamo quasi un’isola, per cui è bene che i Comuni ‘rivieraschi’ facciano strategie condivise. Se l’input a far questo viene da uno stato di emergenza, quale l’erosione delle coste, per cui Gabellone vuole cercare finanziamenti per le opere anti-erosione, ben venga. E’ la dimostrazione, come dicono gli analisti, che la crisi è un momento creativo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!